Skylab

Article

May 28, 2022

La stazione spaziale Skylab è stata la prima stazione spaziale di esplorazione spaziale in orbita tra il 1973 e il 1979.

Panoramica

Skylab era l'unica stazione spaziale gestita esclusivamente dagli Stati Uniti. Una stazione permanente che era stata pianificata per (almeno) 10 anni dal 1988, ma è stata cancellata e nel 1993 è stata presa la decisione di partecipare alla costruzione di una Stazione Spaziale Internazionale. Lo Skylab pesava 199.750 libbre (90.610 chilogrammi) e il modulo Apollo pesava 31.000 libbre (14.000 chilogrammi). Il modulo di servizio (csm) che era collegato ad Apollo e comprende un'officina, un osservatorio solare e diverse centinaia di laboratori di scienze della vita e scienze fisiche. La stazione è stata lanciata in orbita da un razzo Saturn V: Saturn INT-21 modificato, l'ultimo volo di un razzo precedentemente noto per le sue missioni di sbarco sulla luna Apollo. Le tre missioni successive hanno consegnato l'equipaggio di tre astronauti all'Apollo CSM lanciato dal più piccolo razzo Saturn IB. Per le ultime due missioni dell'equipaggio su Skyleb, la NASA ha sostenuto l'Apollo CSM / Saturn IB se avevano bisogno di una missione di salvataggio in orbita, ma il veicolo non ha mai volato. Quando lo scudo della micrometeore si è staccato dall'officina, la stazione è stata danneggiata e ha portato con sé uno degli array principali del pannello solare e l'altro array principale. Ha perso gran parte del suo potere, distruggendo la protezione dal calore estremo del sole e minacciando di renderlo inutilizzabile. L'equipaggio ha prima applicato un'ombra termica alternativa e ha rilasciato i pannelli solari intrappolati per salvare Skylab. Questa è stata la prima volta che sono state effettuate riparazioni così grandi nello spazio.

Sfondo

L'ingegnere missilistico Wernher von Braun, lo scrittore di fantascienza Arthur C. Clarke e altri primi sostenitori dell'equipaggio del volo spaziale si aspettavano che la stazione spaziale fosse un primo passo importante nell'esplorazione spaziale fino agli anni '60. Dal 1952 al 1954, von Braun pubblicò una serie di articoli influenti sulla rivista Collier intitolati "Man Will Soon Occupy Space!" partecipato. Ha immaginato una grande stazione circolare di 250 piedi (75 metri) di diametro che avrebbe ruotato per creare gravità artificiale, richiedendo una flotta di space shuttle da 7.000 tonnellate (6.400 tonnellate) per essere costruita in orbita. Gli 80 uomini alla stazione includono astronomi che lavorano con il telescopio, meteorologi per prevedere il tempo e soldati da monitorare. Von Brown si aspettava viaggi futuri sulla luna e su Marte fuori dalla stazione