Wikipedia

Article

July 3, 2022

Wikipedia è un'enciclopedia libera, [nota 2] poliglotta e modificata in modo collaborativo. Si tratta di un progetto per creare un'enciclopedia libera in rete. Tutti possono contribuire con le proprie conoscenze su qualsiasi argomento per creare un database con tutta la saggezza umana. È gestito dalla Wikimedia Foundation, un'organizzazione senza scopo di lucro il cui finanziamento si basa su donazioni. I suoi oltre 56 milioni di articoli in 321 lingue sono stati scritti insieme da volontari di tutto il mondo, [5] che ammontano a più di 2 miliardi di edizioni e consentono a chiunque di aderire al progetto [6] di modificarli, a meno che la pagina non sia protetta da atti vandalici per evitare problemi o controversie. È stato creato il 15 gennaio 2001 da Jimmy Wales e Larry Sanger, [7] ed è l'opera di riferimento più grande e popolare su Internet.[8] [9] [10] Dalla sua fondazione, Wikipedia non ha solo guadagnato in popolarità - è tra i 15 siti web più popolari al mondo -, [11] [12] ma il suo successo ha portato anche alla comparsa di progetti gemelli: Wiktionary, Wikibooks, Wikiversità, Wikiquote, Wikinews, Wikisource, Wikiespecies e Wikiviajes. Sono tre le caratteristiche essenziali del progetto Wikipedia che ne definiscono collettivamente il ruolo nel web. Il motto "L'enciclopedia libera che tutti possono modificare" spiega i tre principi: [13] Si tratta di un'enciclopedia, intesa come supporto che consente la raccolta, l'archiviazione e la trasmissione di informazioni in modo strutturato. È un wiki, quindi, con piccole eccezioni, può essere modificato da chiunque. È un contenuto aperto. Secondo il suo co-fondatore, Jimmy Wales, il progetto costituisce "uno sforzo per creare e distribuire un'enciclopedia libera, della massima qualità possibile, a ogni persona del pianeta, nella sua lingua", per raggiungere " un mondo in cui ogni persona sul pianeta ha libero accesso alla somma di tutta la conoscenza dell'umanità. ”[14] È sviluppato sul sito Wikipedia.org utilizzando il software wiki - un termine originariamente utilizzato per WikiWikiWeb -. Delle 321 edizioni, diciotto superano il 1.000.000 di articoli: inglese, cebuano, svedese, tedesco, francese, olandese, russo, italiano, spagnolo, polacco, samaritano, vietnamita, giapponese, arabo egiziano, cinese, arabo, portoghese e ucraino [nota 3 ] Una buona parte delle sue edizioni linguistiche è disponibile per essere utilizzata offline, distribuita su DVD o altri supporti [15] Molte delle sue edizioni sono state replicate su Internet - attraverso "specchi" - e hanno dato origine a enciclopedie derivate - fork - su altri siti Web. [16] L'enciclopedia ha ricevuto varie critiche. Alcuni l'hanno accusata di pregiudizi e incongruenze sistemiche, [17] [18] [19] con critiche alla politica di favorire il consenso sulle credenziali nel suo processo editoriale [20] [21] Altre critiche si sono concentrate sulla sua suscettibilità ad essere vandalizzata e la comparsa di informazioni spurie o mancanza di verifica, [22] sebbene studi accademici suggeriscano che il vandalismo in generale venga prontamente annullato. [23] [24] Anche Wikipedia è stata criticata per i pregiudizi di genere. Sono state organizzate maratone di editing per incoraggiare le redattrici e aumentare la copertura dei problemi delle donne.[25] Wikipedia è uno dei 15 siti web più popolari secondo la classifica di Alexa, nel gennaio 2021 e la rivista The Economist lo ha classificato come il "tredicesimo posto più visitato del web".[26] Senza pubblicità, è ospitato dalla Wikimedia Foundation , un'organizzazione no-profit americana finanziata principalmente attraverso donazioni.[27] Facebook ha annunciato che entro il 2017 avrebbe aiutato i lettori a individuare le notizie false suggerendo collegamenti ad articoli di Wikipedia correlati. YouTube ha annunciato un piano simile nel 20