Wikimedia Commons

Article

July 3, 2022

Wikimedia Commons (spesso abbreviato come Commonswiki o semplicemente Commons o WikiCommons) è un progetto della Wikimedia Foundation creato il 7 settembre 2004, il cui obiettivo è quello di fungere da magazzino per file di immagini e altri formati multimediali per il resto dei progetti del Fondazione. Tutti i tuoi file devono essere stati rilasciati con licenze gratuite (come la GNU Free Documentation License) o di dominio pubblico. Attualmente conserva più di 70 milioni di file multimediali gratuiti.[1] Si basa su un wiki configurato in modo tale che i file in esso contenuti siano disponibili in tutti gli altri wiki dei progetti Wikimedia in modo trasparente. Ciò consente una gestione centralizzata di questi tipi di file in tutte le versioni di Wikipedia, Wikibooks, ecc. È possibile modificare le pagine Commons senza previa registrazione, ma è necessaria la registrazione per caricare le immagini.

Storia

Prima di Commons, c'era una significativa duplicazione degli sforzi tra i progetti Wikimedia, così come le diverse versioni linguistiche degli stessi. Affinché un file che esisteva su un wiki potesse essere utilizzato in altri, doveva essere caricato nuovamente su ciascuno di essi, con conseguente duplicazione di file non necessaria e maggiore manutenzione.[2] Nel marzo 2004, l'utente Erik Möller ha proposto la creazione di un archivio centralizzato di file multimediali, che sarebbe stato battezzato "Wikimedia Commons" e lanciato il 7 settembre dello stesso anno. Alla fine di ottobre, una modifica del software da lui apportata ha permesso per la prima volta di utilizzare i file Commons direttamente negli altri wiki, senza doverli caricare separatamente su ciascuno di essi. A novembre è stato scelto il logo del progetto, essendo stato rifiutato il lavoro dell'utente Reid Beels, che lo aveva originariamente creato per Wikinews.

Origine del nome

Il nome "Wikimedia Commons" deriva dal nome del progetto principale "Wikimedia", che mantiene tutti i progetti Wikimedia e la parola inglese commons (in spagnolo: campo comunale) poiché il suo contenuto è condiviso da tutti i progetti Wikimedia, in varie lingue e di vario genere.[3]

Pietre miliari

Il 30 novembre 2006 ha raggiunto il primo milione di file archiviati. Il 2 settembre 2009, ha raggiunto 5 milioni di file archiviati. Il 27 gennaio 2010 ha raggiunto il primo milione di utenti registrati e anche 8 milioni di pagine. Il 15 aprile 2011, ha raggiunto i 10 milioni di file archiviati. Il 4 dicembre 2012 ha raggiunto i 15 milioni di file archiviati. Il 25 gennaio 2014 ha raggiunto i 20 milioni di file archiviati. L'11 marzo 2015 ha raggiunto i 25 milioni di file archiviati. Il 13 gennaio 2016 ha raggiunto i 30 milioni di file archiviati. Il 21 luglio 2017, ha raggiunto i 40 milioni di file archiviati. Il 7 ottobre 2018 ha raggiunto i 50 milioni di file archiviati.

Politica

Wikimedia Commons non consente file in fair use, né licenze non libere, né licenze libere che non consentono l'uso commerciale o la creazione di opere derivate (quindi, le varianti "Non commerciale" o "Non opere derivate" di Creative Commons non sono supportate ). Sono supportati solo i file di pubblico dominio o rilasciati con licenze libere come la GNU Free Documentation License o Creative Commons "Attribution" e "ShareAlike". Ciò significa che la maggior parte dei wiki consente ancora il caricamento di file locali, in modo da poter caricare materiali consentiti dalle politiche di quei progetti, ma che violano le regole di licenza di Commons. Poiché lo scopo principale di Commons è supportare il resto dei wiki di Wikimedia, è necessario che i file abbiano una potenziale utilità per altri progetti. Pertanto, fotografie e altro non sono ammessi.