Occidentale

Article

June 28, 2022

I film western [1] o western [2] sono un genere cinematografico tipico del cinema americano ambientato nel vecchio West americano. La parola western è originariamente un aggettivo derivato dall'inglese west ("ovest"), ma è stato motivato per riferirsi principalmente a opere cinematografiche, sebbene esista anche in letteratura (romanzo occidentale). Western è una parola straniera adattata allo spagnolo e incorporata nel Dizionario della lingua spagnola dell'Associazione delle accademie di lingua spagnola. Queste opere cinematografiche sono spesso chiamate anche film da cowboy.

Sesso

In linea di principio, un film rientrerebbe in questo genere semplicemente perché la sua azione si colloca in un contesto specifico: l'esplorazione e lo sviluppo del territorio occidentale degli Stati Uniti nel corso dell'Ottocento, tuttavia, nel tempo le caratteristiche di tale contesto storico sono diventate stavano estendendo i personaggi di quelle storie, condizionando il loro modo di vivere e definendo le loro idiosincrasie. Molte volte, i film western sono ambientati in territori inesplorati o indomiti, sotto la minaccia latente di attacchi da parte degli indiani, o in città senza legge dove i banditi vagano liberi. Il genere, dunque, era incentrato sul confronto dei vari personaggi, acquisendo un carattere sempre più psicologico. La solita cosa è anche che alcuni di questi personaggi rappresentavano inequivocabilmente il bene, quelle persone che viaggiavano speranzosi in quelle terre con l'utopia di forgiare una casa e vivere in pace e libertà, e altri, al contrario, rappresentavano il lato malvagio, quelli chi hanno approfittato degli indifesi per rendere la propria vita più facile. È per tutta questa serie di temi fondamentali e di tratti comuni che non si ritiene necessario che un film sia ambientato nel West americano per qualificarlo come western, anche se questa può sempre essere una valutazione un po' sui generis. Il western è stato spesso utilizzato dal cinema americano per scrivere l'epopea del proprio paese, una leggendaria narrazione del processo di fondazione degli Stati Uniti con protagonisti eroi che incarnano alcuni dei valori più radicati della loro cultura, sempre sotto l'ispirazione di destino manifesto e con un'iconografia caratteristica (cappello texano, pistole, panciotti, cavalli, deserto, strade cittadine, saloon, ranch, diligenze, indiani...). All'interno del western è consuetudine differenziare varie tendenze o sottogeneri, come il cosiddetto western twilight o "revisionista" (Arthur Penn e Little Big Man; Sam Peckinpah e Mayor Dundee; Clint Eastwood e Unforgiven o Lawrence Kasdan e Silverado), lo spaghetti western, il cui regista più famoso è stato Sergio Leone (Il buono, il brutto e il cattivo, C'era una volta il West, ecc.), il chili western realizzato in Messico in location di Durango e Zacatecas, o l'acid western tipico della controcultura degli anni Sessanta. Alcuni registi e attori si sono specializzati nel genere al punto da diventare icone moderne di questo tipo di cinema, come il regista John Ford o gli attori Harry Carey, Tom Mix, Randolph Scott, John Wayne o Clint Eastwood.

Storia

Origine

Il padre del film western fu Edwin S. Porter, che, nel 1903, realizzò Assalto e rapina a un treno. Nel 1903, ha presentato in anteprima Assalto e rapina a un treno (The Great Train Robbery), un film che ha iniziato il genere western. Può essere considerato come la prima opera importante, con una trama di fantasia, del cinema americano. Il film utilizza il montaggio parallelo in un modo alquanto rudimentale e sebbene l'azione di solito si svolga di fronte allo spettatore, si osserva un uso narrativo della profondità. La sua ultima scena, un primo piano di un pistolero che spara allo spettatore con le sue pistole, ha fatto un'impressione simile