Università Nazionale di Cordoba

Article

May 29, 2022

L'Università Nazionale di Córdoba (UNC) è un'università pubblica in Argentina. Ha sede nella città di Córdoba. Fondato il 19 giugno 1613, è il più antico del paese e uno dei primi in America. Il suo insegnamento è libero, gratuito e laico. Il soprannome di Córdoba La Docta è dovuto al fatto che per più di due secoli è stata l'unica università del paese. È considerata una delle istituzioni più prestigiose del Paese, con importanti riconoscimenti anche a livello internazionale.[3] [4] Finanziariamente dipende dallo Stato nazionale, ma come ogni Università Nazionale è autonoma. Questa autonomia implica che ha il potere di amministrare il proprio bilancio, eleggere le sue autorità e dettare le proprie regole secondo l'ordinamento nazionale. La sua ammissione, come quella di tutte le università statali argentine, è gratuita e senza restrizioni, con l'unico requisito di superare un corso di livellamento con voto uguale o superiore a 4 (equivalente al 60% dei contenuti valutati). La sua origine risale al 1610, quando la Compagnia di Gesù creò il Collegium Maximum (Collegio Massimo), che servì come base per l'inizio degli studi superiori nel 1613, sebbene senza l'autorizzazione a concedere diplomi di laurea. L'8 agosto 1621, papa Gregorio XV, con Breve apostolico, concesse al Colegio Máximo il potere di conferire gradi, che fu ratificato da Filippo IV di Spagna con regio decreto del 2 febbraio 1622. Detto documento giunse in Córdoba a metà di quell'anno. Pedro de Oñate, Provinciale della Compagnia di Gesù, con l'accordo dei professori, ha dichiarato inaugurata l'Università. Successivamente Oñate elaborò i regolamenti che avevano validità ufficiale. Con la nascita della colloquialmente nota come Casa de Trejo, è nata la storia dell'istruzione superiore in Argentina. Nel 1820, il generale Juan Bautista Bustos, governatore della provincia di Córdoba, collocò l'Università nell'orbita provinciale e fu infine nazionalizzata con un decreto del Potere Esecutivo Nazionale del 29 maggio 1854, ratificato dalla legge n. 88 del 9 settembre , 1856. [5] Secondo una ricerca dello storico Lewis Pyanson, intorno al 1850, il livello di formazione in fisica e matematica all'UNC era lo stesso di quello delle università americane.[6] Nel 1918 fu teatro della Riforma Universitaria, movimento che si sarebbe poi diffuso in tutto il continente. L'UNC, sin dalla sua creazione, ha subito profondi cambiamenti in tutti gli aspetti. Dei 250.000 diplomi rilasciati fino al 2010, 2.278 sono stati consegnati tra il 1613 e il 1810, crescendo lentamente fino alla metà del XX secolo, quando aumentò in modo esponenziale, raggiungendo circa 7.000 studenti all'anno. Durante i suoi primi due secoli di vita, offrì tre studi superiori: Filosofia, Teologia e poi Giurisprudenza. Dopo le guerre civili argentine, e l'Argentina fu organizzata istituzionalmente, si aggiunsero la Medicina e varie scienze dure. Fino al 1884 non ci furono dimissioni delle donne. Da quell'anno in poi la loro partecipazione è andata aumentando fino ad oggi sono la metà di tutti gli insegnanti e la stragrande maggioranza degli studenti. L'Università Nazionale di Córdoba ha una popolazione studentesca di oltre 110.000 studenti distribuiti in 15 facoltà che offrono più di 250 diplomi di laurea, laurea e dottorato. L'offerta accademica comprende anche 100 centri di ricerca e servizi, 25 biblioteche e 16 musei.

Storia

Rassegna storica

Fin dal loro arrivo, i gesuiti stabilirono Córdoba come centro della Provincia gesuita del Paraguay, nel Vicereame del Perù. Per questo avevano bisogno di un posto dove stabilirsi e quindi iniziare l'istruzione superiore. Fu così che nel 1599, e dopo aver espresso questa necessità al consiglio, le terre che ora sono conosciute come il Blocco dei Gesuiti furono loro consegnate.[7] Nel 1608 costruirono il primo