tacchino

Article

August 11, 2022

La Turchia (in turco, Türkiye / ˈtyɾcije /), ufficialmente Repubblica di Turchia (in turco, Türkiye Cumhuriyeti / ˈtyɾcije dʒumˈhuːɾijeti / (ascolta)), è un paese transcontinentale, con la maggior parte del suo territorio situato nell'Asia occidentale e un paese minore (a ovest di il Mar di Marmara) nell'Europa orientale, che abbraccia l'intera penisola anatolica e la Tracia orientale nell'area balcanica. Confina a nord-est con la Georgia, a est con Armenia, Iran e Azerbaigian, a nord con acque territoriali ucraine nel Mar Nero, a nord-ovest con Bulgaria e Grecia, a ovest con le isole greche del Mar Egeo. , a sud dalle acque cipriote del Mar Mediterraneo e con la Siria, e a sud-est con l'Iraq. La separazione tra Anatolia e Tracia è costituita dal Mar di Marmara e dallo Stretto di Turchia (Bosforo e Dardanelli), che servono a delimitare il confine tra Asia ed Europa, motivo per cui la Turchia è considerata transcontinentale.[7] Per la sua posizione strategica, situata tra l'Europa e l'Asia e tra tre mari, la Turchia è stata un crocevia storico tra culture e civiltà orientali e occidentali. Il suo territorio è stato la dimora di diverse grandi civiltà - Ittiti, Lidi, Urartu, Cimmeri, Assiri, Persiani, Greci, Romani, Selgiuchidi, Ottomani - e il luogo in cui furono combattute molte delle loro battaglie nel corso della storia. Il Paese influenza l'area compresa tra l'Unione Europea a ovest e l'Asia centrale a est, la Russia a nord e il Medio Oriente a sud, diventando così sempre più strategico.[8] [9] La Turchia è una repubblica democratica, laica, unitaria e costituzionale, il cui sistema politico è stato istituito nel 1923 sotto la guida di Mustafa Kemal Atatürk, il membro più in vista del Movimento nazionale turco, dopo la caduta dell'Impero ottomano, con l'occupazione di Costantinopoli , in conseguenza della prima guerra mondiale e della spartizione dell'Impero ottomano. Da allora, la Turchia è diventata sempre più coinvolta con l'Occidente attraverso l'adesione a organizzazioni come il Consiglio d'Europa (1949), la NATO (1952), l'OCSE (1961), l'OSCE (1973) e il G-20 (1999). . La Turchia ha avviato i negoziati per la piena adesione all'Unione europea nel 2005, essendone membro associato dal 1963, e avendo raggiunto un accordo di unione doganale nel 1995. Nel frattempo, la Turchia ha continuato a promuovere strette relazioni politiche ed economiche con tutto il mondo, in particolare con gli altri paesi turchi dell'Asia occidentale e centrale (Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan). In termini di prodotto interno lordo, la sua economia è al 20° posto nel mondo secondo il Fondo monetario internazionale (2019). Grazie alla sua posizione strategica, è classificata come potenza regionale da politici ed economisti di tutto il mondo.[10] [11]

Toponomastica

Il primo uso del termine / türk / o / türük / appare nelle iscrizioni di Orjón dell'Asia centrale.[12] Il nome Turchia (pronunciato / türkiye / in lingua turca) può essere diviso in due termini: / türk /, che significa "forte" in turco antico e di solito designa gli abitanti della Turchia o un membro dei popoli turchi. , [13] o il termine successivo / tu-kin /, usato dai cinesi per designare le persone che vivevano a sud del massiccio dell'Altai già nel 177 a.C. C., [12] e il suffisso / -iye / (derivato dal suffisso arabo / -iyya /, ma è anche associato al suffisso latino medievale / -ia / in / turchia /, e al suffisso greco medievale / -ία / it / τουρκία /), che significa "proprietario" o "correlato a". Il nome del paese in spagnolo è Turchia. In turco il toponimo turco, Türkiye, si pronuncia /ˈtyɾcije/). Il nome ufficiale è Repubblica di Turchia (in turco, Türkiye Cumhuriyeti, pronunciato / tyɾcije d�