serie TV

Article

June 26, 2022

Una serie televisiva è un'opera audiovisiva e generalmente narrativa che viene trasmessa in televisione, a puntate periodiche, ognuna mantenendo un'unità e una continuità di trama o almeno tematica con gli episodi precedenti e successivi. Può consistere in una o più stagioni.

Periodicità e produzione

Le serie televisive possono essere trasmesse per stagioni o serie di capitoli che possono o meno presentare il proprio tema e parallelamente alla trama generale della serie. Sebbene il termine sia comunemente usato per designare la fiction seriale, è probabile che altri generi vengano offerti in serie, come il documentario. La serie televisiva non deve essere confusa con il film o il film, sebbene possa anche avere seconde parti (sequel), analessi (prequel), recast o reboot o formare cicli più o meno estesi attorno a un personaggio, i cosiddetti franchise, serie film o saghe cinematografiche (ad esempio, quelle formate attorno al personaggio di James Bond o Indiana Jones, o le trilogie ricevute sotto l'etichetta Star Wars). D'altra parte, da un personaggio secondario di una serie televisiva può nascerne un altro in cui questo personaggio è il protagonista (ad esempio, da un personaggio della serie Cheers è emerso Frasier, e da un altro di Breaking Bad, Better Call Saul è stato nato). La serie così nata è detta serie derivata o spin-off. Per creare una serie, la procedura abituale è creare un proof of concept chiamato pilot o episodio iniziale, che serve affinché i produttori possano verificare se la formula adottata è buona, ha un pubblico elevato e una buona critica e possono essere investiti più soldi nella sua continuità, o correggere lievi difetti che possono essere percepiti; se il test non viene superato, tende a essere un telefilm sciolto. I team di scrittura sono molto importanti, supervisionati dal produttore esecutivo o showrunner, responsabile di tutti gli aspetti creativi della serie e quasi sempre dal suo caporedattore. I programmi per computer di scripting come Final Draft, Celtx o altri sono comunemente usati. L'idea iniziale per un episodio si chiama "trampolino", "leva" o trampolino di lancio. Un'anteprima o un trailer di quanto accaduto negli episodi precedenti è spesso necessaria per rinfrescare la memoria della trama. Poi, prima dei titoli di coda, una parte iniziale della narrazione che funge da "gancio" per catturare l'interesse del pubblico, il cosiddetto conflitto, problema o teaser, quasi sempre una lacuna che serve a focalizzare l'attenzione dello spettatore. Importante nella struttura è anche il "tag" o tag, la scena o le scene finali che vengono dopo l'ultimo intervallo commerciale, che serve a chiudere i conti in sospeso, proporre intrighi successivi e sostenere la continuità a lungo termine della trama, in tale un modo che incitano alla fedeltà alla serie. Nello sviluppo della sceneggiatura sono importanti i cosiddetti "distici", dialoghi a due righe in cui un personaggio risponde all'altro in modo epigrammatico o ingegnoso. La scala divide la sceneggiatura letteraria in scene per formare la sceneggiatura tecnica, assicurandosi che siano significative e rotonde di per sé. Quando c'è un ritardo nella produzione o una mancanza di budget, di solito si ricorre a un episodio riepilogativo o "episodio di ritagli" che contiene diversi flashback di episodi precedenti, passaggi importanti e già noti, incorniciati in un minimo di nuovo materiale. ] Nel caso delle commedie, la post-produzione è importante, poiché vengono aggiunti diversi tipi di effetti che sottolineano le gag: suonano come risate in scatola o outtakes. Un altro fenomeno di cui tenere conto sono i documentari sulle riprese, che costituiscono un genere a sé stante, destinato a sfruttare il mercato costituito dai suoi fan, poiché ogni serie genera anche un importante merchandising.

Tipologia tematica

Il genere è stato inizialmente influenzato dal serial radiofonico e dal n