Redenzione

Article

June 28, 2022

Redemption (dal prefisso re, 'ancora', ed émere, 'comprare') significa letteralmente 'comprare di nuovo'. Si applica al pagamento per ottenere la libertà di schiavo o prigioniero, o per riacquistare o riacquistare qualcosa che era stato venduto, impegnato o ipotecato.[1] In senso figurato, redenzione è anche liberazione, attraverso l'azione, dalla vessazione, dal dolore, dal disagio o da altre avversità. Si applica in particolare ai concetti spirituali e religiosi essenziali al cristianesimo. Il redentore è il redentore.

Nel cristianesimo

La redenzione costituisce uno dei dogmi centrali del cristianesimo, che riconosce Gesù Cristo come "il Redentore" per eccellenza, poiché è morto sulla croce per salvare l'umanità dalla morte e aprire le porte del Regno dei Cieli, in sacrificio per amore dell'umanità . Nel Prefazio pasquale cattolico si afferma che Cristo «con la sua morte ha vinto il peccato e con la sua risurrezione ha vinto la morte»[2] e nel Catechismo della Chiesa Cattolica si afferma che: «La morte di Cristo è al tempo sacrificio pasquale che opera la redenzione definitiva degli uomini».[3]

Vedi anche

Redentore salvezza soteriologia dottrina della giustificazione grazia divina Misericordia divina Cristo redentore Salvatore Mundi Vergine Redentore Congregazione del Santissimo Redentore Ordine della Misericordia Ordine Trinitario Allegato: Redentori dell'Ordine Trinitario

Riferimenti

Collegamenti esterni

Wikizionario contiene definizioni e altre informazioni su riscattare. Il Dizionario della Royal Spanish Academy ha una definizione di redenzione.