Pianificazione urbanistica

Article

August 11, 2022

L'urbanistica o pianificazione urbanistica è l'insieme degli strumenti tecnici e normativi che vengono elaborati per ordinare l'uso del suolo e regolarne le condizioni per la trasformazione o, se del caso, la conservazione. Comprende un insieme di pratiche di natura essenzialmente proiettiva con le quali si stabilisce un modello di pianificazione per un ambito spaziale, che generalmente si riferisce a un comune, un'area urbana o un'area a scala di quartiere. La pianificazione urbana è legata alla geografia, all'architettura, all'ingegneria dei trasporti e all'ingegneria civile nella misura in cui organizzano gli spazi. Deve assicurarne la corretta integrazione con le infrastrutture ei sistemi urbani. Richiede una buona conoscenza dell'ambiente fisico, sociale ed economico che si ottiene attraverso l'analisi secondo i metodi della geografia, sociologia e demografia, economia e altre discipline. L'urbanistica è, quindi, una delle specializzazioni della professione urbanistica, sebbene sia normalmente praticata da architetti (principalmente) e anche da geografi, ingegneri civili e dei trasporti e altri professionisti, in paesi dove non esiste come disciplina accademica indipendente . Tuttavia, la pianificazione urbana non è solo pianificazione, ma richiede una gestione, che implica un'organizzazione politico-amministrativa. La pianificazione urbanistica è specificata nei Piani Urbanistici, strumenti tecnici che in genere comprendono una relazione informativa sul contesto e la giustificazione dell'azione proposta, norme cogenti, piani che riflettono le determinazioni, studi economici sulla fattibilità dell'azione e quelli ambientali sulle affezioni che produrrà. La pianificazione urbanistica stabilisce le decisioni che incidono sui diritti di proprietà, quindi è necessario conoscere la struttura della proprietà e stabilire quale può avere l'impatto degli effetti sulla proprietà privata sulla fattibilità dei piani.

Sfondo

Per progettare, partiamo dal concetto di politica. Ha un'origine socialdemocratica, che concepisce il piano come un elemento globalizzante (Il piano concepito come una perfetta strategia delle tecniche di intervento socialdemocratico) capace di formare un quadro normativo efficace per l'attività costruttiva, regolando i rapporti tra le forze che rappresentano interessi conflittuali. . In questo approccio concettuale, il globale prevale sulla spontaneità dell'iniziativa, che è costretta a promuovere azioni oltre ogni logica, basate su tecniche di classificazione e qualificazione urbana.

L'urbanistica nei vari paesi

Cile

In Cile c'è una varietà di comunità in cui le persone vivono. Questi sono stabiliti in modi diversi e hanno esigenze diverse e sono suddivisi in vari modi. La divisione urbana del Cile potrebbe essere espressa come segue: Quartieri in cui c'è poco più spazio rispetto al quartiere, circa 500 metri. Conta circa 10.000 abitanti e meno di 3.000 case. In questo, gli spazi liberi sono per giochi e sport. In scala sono necessari 2 m² per abitante I comuni, più grandi dei quartieri, sono il raggruppamento urbano minimo, da circa 800 a 1000 metri, hanno solo aree paesaggistiche. Conta circa 30.000 abitanti e meno di 10.000 case. Su una scala, sono richiesti 5 m² per abitante, queste sono le aree paesaggistiche o parchi urbani come possono anche essere chiamati, in queste si possono sviluppare attività culturali e sportive.La città è molto complessa ed estesa con spazi di sosta, ma questi riposano spazi Sono grandi parchi paesaggistici. Conta circa 90.000 abitanti e 30.000 case. Sono richiesti almeno 5 m² per abitante In Cile, la pianificazione si concentra maggiormente sulla regolamentazione della