Stato di New York)

Article

May 24, 2022

Lo stato di New York (in inglese, New York) è uno dei cinquanta stati che, insieme a Washington D.C., compongono gli Stati Uniti d'America. La sua capitale è Albany e la sua città più popolosa, New York. Si trova nella regione nord-orientale del paese, divisione medio-atlantica, delimitata a nord dal lago Ontario e dal fiume San Lorenzo, che la separano dal Canada; ad est con Vermont, Massachusetts e Connecticut; a sud-est con l'Oceano Atlantico; a sud con il New Jersey e la Pennsylvania; e ad ovest con il Lago Erie e il fiume Niagara, che lo separano nuovamente dal Canada. Con 19 795 791 abitanti} nel 2015, è il quarto stato più popoloso (dopo California, Texas e Florida) e con 137,14 abitanti/km² è il settimo più densamente popolato (dopo Delaware, Maryland, Massachusetts, Connecticut, Rhode Island e New Jersey). Fu ammesso nell'Unione il 26 luglio 1788 come 11° stato. È il più grande centro finanziario e commerciale degli Stati Uniti, nonché il suo più grande centro industriale. Non va confusa con l'omonima città, New York City (nome ufficiale: City of New York, o, informalmente, New York City), situata nell'estremo sud dello stato. Per questo motivo, lo stato è spesso chiamato "stato di New York". New York City non è solo la città più grande dello stato, con i suoi 8,5 milioni di abitanti, circa la metà della popolazione dello stato, ma anche la città più grande degli Stati Uniti. Il soprannome di New York è "Empire State" ("Stato Imperiale"). Gli storici credono che questo soprannome derivi da un commento fatto da George Washington che una volta disse che New York era il centro dell'Impero americano. Il motto dello stato è "Excelsior", una parola latina che significa "sempre in cima", "sempre in cima" o "ancora più in alto". New York fu originariamente colonizzata dagli olandesi, che chiamarono la regione i Nuovi Paesi Bassi (Nieuw-Nederland). Fondarono anche un insediamento sull'isola di Manhattan, chiamato New Amsterdam. Quando la Gran Bretagna catturò lo stato dagli olandesi, gli inglesi ribattezzarono sia la regione che la città situata a Manhattan "New York". New York fu una delle tredici colonie britanniche che si ribellarono nella guerra d'indipendenza americana. In questo stato si svolsero un terzo di tutte le battaglie della guerra. Dopo la guerra, New York divenne l'undicesimo stato ad aderire all'Unione, il 26 luglio 1788. Divenne il più popoloso del paese intorno al 1810, sebbene fu superato dalla California negli anni '60, dal Texas negli anni '90 e da Florida negli anni 2010.

Storia

Esplorazione e colonizzazione europea

La regione in cui si trova oggi lo Stato di New York era abitata da due gruppi di nativi americani molto prima dell'arrivo dei primi europei nella regione. Questi gruppi erano gli Irochesi e gli Algonchini, che erano rivali tra loro. Gli Irochesi erano socialmente più organizzati degli Algonchini e avevano una notevole gerarchia politica e sociale, oltre ad essere più avanzati militarmente. Il primo europeo ad esplorare la regione in cui si trova attualmente lo stato di New York fu l'esploratore e navigatore italiano Giovanni da Verrazzano, che esplorò per conto della corte francese, e chiamò la regione New Angoulême (Nouvelle Angoulême, in francese), in onore del re Francesco I di Francia. Ha raggiunto il fiume Hudson intorno al 1524. Nel 1609, l'inglese Henry Hudson, in esplorazione per conto dei Paesi Bassi, risalì il fiume Hudson, annettendo ufficialmente la regione agli olandesi. Quella regione sarebbe diventata nota come i Nuovi Paesi Bassi. Gli olandesi fondarono varie stazioni commerciali nella regione e stabilirono relazioni commerciali con gli indigeni Irochesi. Nel 1621, un gruppo di mercanti n