Livello del mare

Article

August 15, 2022

Si chiama livello del mare che serve come riferimento per localizzare l'altitudine di luoghi e caratteristiche geografiche, ad eccezione delle caratteristiche subacquee, che sono misurate dalla loro profondità. L'unità di misura con cui viene solitamente misurata l'altezza sul livello del mare è il metro. Parliamo, quindi, di metri sul livello del mare, abbreviati maggiormente. n. m. (modulo istituito dalle Accademie della Lingua) [1]

Misura ufficiale

Poiché il livello del mare non è costante a causa delle maree, né è lo stesso in diversi luoghi della Terra, in ogni paese viene preso un livello predeterminato in un luogo specifico e per un certo tempo. Qualsiasi altitudine che si desidera calcolare in quel paese verrà confrontata con quel livello predeterminato. Queste altitudini sono chiamate ortometriche.

Livello del mare su scala globale

Non esiste un valore uniforme del livello del mare in termini sia di variazioni spaziali che di fluttuazioni temporali, sia a breve che a lungo termine. Ecco alcuni esempi: Coste di emersione. Oltre alle coste sollevate dai movimenti eustatici, come indicato nell'esempio delle coste meridionali, si possono segnalare le coste di origine vulcanica recente dove eruzioni di lava liquida (eruzioni di tipo hawaiano) raggiungono il mare, aggiungendo, solidificandosi, un'area che si aggiunge alla terraferma o, più spesso, a un'isola vulcanica. Questo è il caso attuale dell'isola delle Hawaii, con l'eruzione del vulcano Kilauea. Tuttavia, nello stesso arcipelago hawaiano, ci sono coste in aumento, come già accennato, e coste sommerse su quasi tutte le altre isole. È la situazione di ciò che in geologia è conosciuto come hot spot. Questi punti caldi mostrano una grande attività per un certo periodo, ma si muovono in una certa direzione, emergendo una nuova isola nella stessa posizione del punto caldo dove c'era attività vulcanica prima di spostarsi nello stesso allineamento dell'arcipelago. E un altro esempio di coste in aumento si verifica sulle coste su un bordo continentale che avanza verso l'oceano come accade sulla costa californiana (a ovest della faglia di San Andreas) e altrove. Coste sommerse. Sono litorali dove c'è un movimento di cedimento o sprofondamento, sia per inattività nelle aree vulcaniche sia per movimenti tettonici. La situazione critica degli atolli dell'Oceano Indiano e del Pacifico e, in alcuni casi, del Mar dei Caraibi, in cui il livello del mare si sta alzando perché questi atolli stanno affondando. E altre coste e aree di sommersione sono motivate da cause umane: si tratta di aree petrolifere costiere in cui l'estrazione del petrolio per molti decenni ha contribuito ad abbassare il livello del terreno, formando aree allagate e contribuendo, in alcuni casi, al mare aumento del livello (costa sud degli Stati Uniti nel Golfo del Messico, per esempio).

In Spagna

In Spagna, ad esempio, per i riferimenti geografici non sottomarini, si prende come origine l'altezza media del mare nel mareografo di Alicante tra il 1870 e il 1882, mentre per i sottomarini l'origine è la bassa marea con tacco (minimo teorico del livello del mare). mare) dallo stesso luogo. Tenendo conto di questa origine nel mareografo, l'elevazione dei punti che formano la rete di livellamento è stata calcolata in modo molto preciso. Il primo punto (NP1) della rete spagnola si trova sul primo gradino della scalinata di accesso al municipio di quella città e nel calcolo del 2008 si è ottenuto che l'elevazione di questo punto è di 3,4095 m.[2] La località citata risulta essere una sorta di media delle rispettive altezze del territorio peninsulare spagnolo, poiché, come è logico, i punti situati a sud del parallelo di Alicante avranno un'altezza relativa maggiore (cioè una distanza maggiore dal centesimo