William Thomson

Article

June 30, 2022

William Thomson, Lord Kelvin, (Regno Unito: /ˈwɪlɪəm ˈtɑːmsən lɔːd ˈkelvɪn/; Belfast, Irlanda del Nord, 26 giugno 1824 – Largs, Ayrshire, Scozia, 17 dicembre 1907) è stato un fisico e matematico britannico. È stato insignito dei seguenti titoli: United Kingdom Order of Merit, Knight Grand Cross of the Royal Victorian Order, membro del United Kingdom Privy Council, Fellow of the Royal Society, creatore della scala di temperatura Kelvin. Lord Kelvin si è distinto per il suo importante lavoro nel campo della termodinamica e dell'elettricità, grazie alla sua profonda conoscenza dell'analisi matematica. È uno degli scienziati che ha contribuito maggiormente alla modernizzazione della fisica. È particolarmente noto per aver sviluppato la scala della temperatura Kelvin. Gli fu conferito il titolo di Barone Kelvin in onore dei suoi successi in carriera. Sempre attivo nella ricerca e sviluppo industriale, nel 1899 accettò l'invito di George Eastman a diventare vicepresidente del consiglio di amministrazione della società britannica Kodak Ltd., filiale di Eastman Kodak.[2] Fu nominato cavaliere nel 1866 e nobilitato nel 1892 in riconoscimento dei suoi successi in termodinamica e della sua opposizione al dominio irlandese, diventando barone Kelvin, di Largs nella contea di Ayr. Fu il primo scienziato britannico ad essere ammesso alla Camera dei Lord. Il titolo si riferisce al fiume Kelvin, che scorre vicino al suo laboratorio presso l'Università di Glasgow. Nonostante le offerte di alti incarichi in diverse università di fama mondiale, Lord Kelvin si rifiutò di lasciare Glasgow, rimanendo professore di filosofia naturale per oltre 50 anni, fino al suo ritiro definitivo. L'Hunterian Museum dell'Università di Glasgow ospita una mostra permanente sul lavoro di Lord Kelvin, inclusi molti dei suoi documenti originali, strumenti e altri manufatti come la sua pipa. Thomson fu sepolto nell'Abbazia di Westminster, vicino alla tomba di Isaac Newton.

Contributi scientifici

Lord Kelvin ha studiato all'Università di Glasgow e alla Peterhouse, Università di Cambridge. Ha lavorato in numerosi campi della fisica, in particolare il suo lavoro sulla termodinamica, come la scoperta e il calcolo dello zero assoluto, la temperatura minima raggiungibile dalla materia in cui le particelle di una sostanza rimangono inerti e immobili, sebbene come terzo principio della termodinamica questo stato è irraggiungibile in un numero finito di processi fisici. Lo zero assoluto si trova a -273,15° Celsius. La scala di temperatura Kelvin è la scala naturale su cui vengono scritte le equazioni termodinamiche e l'unità di temperatura nel Sistema internazionale di unità. Nel 1846 Kelvin fu nominato Professore di Filosofia Naturale all'Università di Glasgow, posizione che mantenne fino al suo pensionamento nel 1899. Nel 1851 scoprì anche il cosiddetto effetto Thomson, con il quale riuscì a dimostrare che l'effetto Seebeck e l'effetto Peltier sono correlati.[6] Pertanto, un materiale soggetto a gradiente termico e attraversato da un'intensità di scambi di corrente elettrica scaldare con il mezzo esterno. Al contrario, una corrente elettrica è generata dal materiale sottoposto a gradiente termico e attraversato da un flusso di calore. La differenza fondamentale tra gli effetti Seebeck e Peltier rispetto all'effetto Thomson è che quest'ultimo può essere osservato in un materiale senza che sia richiesta l'esistenza di una saldatura. Nel 1896 gli fu reso omaggio, alla presenza di scienziati di tutto il mondo, per le sue ricerche in termodinamica ed elettricità. La sua attività accademica come rettore della suddetta Università di Glasgow durò fino al 1904. Grazie a Thomson furono fatti gli studi necessari per installare nel 1866 il primo cavo transatlantico che collegava Wall Street