Lars Ulrich

Article

May 29, 2022

Lars Ulrich (Gentofte, 26 dicembre 1963) è un musicista danese noto principalmente per essere il batterista, compositore, fondatore e leader (insieme a James Hetfield) della band thrash metal americana Metallica. È nato il 26 dicembre 1963 a Gentofte (Danimarca), in una famiglia dell'alta borghesia. Un prodigio del tennis in gioventù, Ulrich si trasferì a Los Angeles, in California, all'età di sedici anni per proseguire gli studi, ma invece di continuare a giocare a tennis, decise di dedicarsi alla batteria. Dopo aver pubblicato un annuncio su un giornale locale di Los Angeles, The Recycler, ha incontrato James Hetfield. Il suo modo di suonare è molto vario, spaziando dai semplici ritmi rock dell'album dei Metallica (The Black Album), alle parti complesse e veloci in molte delle canzoni degli album più pesanti dei Metallica, come Master of Puppets, Ride the Lightning oppure... E Giustizia per Tutti.

Biografia

Figlio del tennista professionista Torben Ulrich, già nei suoi primi anni ha girato il mondo per la sua dedizione familiare al tennis. Ha acquisito il gusto per la musica dal padre: la passione di Torben Ulrich, oltre ai campi da tennis, era la musica d'avanguardia, che ha trasmesso al figlio, dal sassofonista jazz Ornette Coleman a Jimi Hendrix. Nel febbraio 1973, all'età di nove anni, Lars partecipò al suo primo concerto dei Deep Purple a Copenhagen. Questo momento cruciale ha fortemente influenzato il suo gusto per la musica pesante. Ma suo padre voleva che continuasse per la sua strada: il tennis, quindi la sua formazione si è concentrata su quello sport, diventando uno dei migliori tennisti danesi nelle categorie giovanili, collocandosi a volte tra la 10° e la 15° posizione della classifica, che era promettente per una carriera di questo tipo, tuttavia, la musica era una passione troppo forte. Nei suoi giochi si immaginava come un batterista che batteva scatole di cartone come tamburi con delle bacchette a imitazione dei suoi idoli John Bonham dei Led Zeppelin, Ian Paice dei Deep Purple e Roger Taylor dei Queen. Nel 1976, «dopo aver supplicato la nonna 50mila volte in ginocchio», ricevette in dono da lei una batteria. Era la sua prima batteria. Lars ha subito voluto suonare con un gruppo, ma suo padre gli ha consigliato di avere pazienza: “Cerca prima di prendere lezioni di strumento”, a cui Lars ha risposto: “Posso imparare in 10 giorni. Ho sempre vissuto per questo. Lars Ulrich si è immerso nell'ascolto dei gruppi della New Wave Of British Heavy Metal (NWOBHM), come Iron Maiden, Diamond Head, Motörhead e Black Sabbath, Fist -i suoi preferiti-, tra gli altri. Nel 1979 suo padre lo iscrisse ad una famosa accademia di tennis in Florida (USA), che considerava la sua "prigione del tennis". L'anno successivo tutta la sua famiglia si trasferì dalla Danimarca a New Port Beach a Los Angeles. Lì la sua passione per l'heavy metal si è manifestata. La contraddizione vitale tra essere un tennista professionista o dedicarsi alla musica era una costante incognita. Quando si è recato in Europa si è riunito con la musica dei suoi preferiti, Diamond Head, ed è anche rimasto con la band per un po', e in Danimarca ha incontrato gruppi heavy metal locali. Quando tornò a Los Angeles, aveva deciso il suo destino: la musica. In quei giorni incontrò il chitarrista degli Anvil Chorus Kurdt Vanderhoof di San Francisco, che lo spinse a unirsi alla sua band, ma Lars voleva rimanere a Los Angeles. Ulrich ha creato l'etichetta The Music Company nel 1998, distribuita da Elektra, su cui hanno firmato i canadesi DDT; i Goudie texani; Sistematico di Oakland, California e Brand New Immortals, tra gli altri. Delle esibizioni non-Metallica che ha fatto, una con Kirk Hammett e Kid Rock è ricordata al Tonight's Show di Jay Leno e all'evento Grand Slam Jam, torneo di tennis e concerto in cui Ulrich ha giocato in doppio con John McEnroe contro