Israele

Article

July 3, 2022

Israele - ufficialmente Stato di Israele (in ebraico: מְדִינַת יִשְרָאֵל Medinat Yisra'el, AFI: [mediˈnat jisʁaˈʔel]; in arabo, دولة إِسرائيل, romanizzato: Dawlat Isrā'īl, AFI: [dawlat ʔisraːˈʔiːl] paese sovrano) dall'Asia, situato nella regione del Medio Oriente e situata sulla sponda sud-orientale del Mar Mediterraneo. Confina a nord con il Libano, a est con Siria e Giordania, a est con la Palestina e il Mar Morto, a est con la Cisgiordania, a ovest con la Striscia di Gaza, a sud-ovest con l'Egitto e a sud con la Golfo di Aqaba, nel Mar Rosso. Con una popolazione di quasi 9 milioni di abitanti, [8] la maggioranza dei quali sono ebrei, Israele è l'unico stato ebraico al mondo.[13] È anche la patria di arabi musulmani, cristiani, drusi e samaritani, così come altri minoranze religiose ed etniche. La capitale —con limitato riconoscimento internazionale—, sede del governo e città più grande del paese è Gerusalemme; il principale centro economico e finanziario è a Tel Aviv-Yafo e il più grande centro industriale si trova ad Haifa. Il nuovo stato di Israele identifica le sue radici con l'antica Terra d'Israele (ארץ ישראל Eretz Yisraˈel), un concetto centrale per l'ebraismo da più di 3000 anni.[14] Dopo la prima guerra mondiale e durante la spartizione dell'Impero ottomano, la Lega delle Nazioni ha approvato il mandato britannico della Palestina con l'intenzione di creare un "fondo nazionale per il popolo ebraico". Il 14 ottobre 1948 lo Stato di Israele dichiarò la sua indipendenza, seguita dalla guerra arabo-israeliana del 1948 con i paesi arabi vicini, che si rifiutarono di accettare il piano delle Nazioni Unite. Le vittorie successive in una serie di guerre successive confermarono la sua indipendenza e ampliarono i confini dello stato ebraico oltre le disposizioni del Piano di spartizione delle Nazioni Unite. Israele è stato in conflitto con molti dei paesi arabi vicini, con numerosi scontri armati da allora.[17] Fin dalla sua fondazione, i confini di Israele e persino il diritto di esistere dello stato sono stati oggetto di controversie, specialmente tra i suoi vicini. . Tuttavia, Israele ha firmato trattati di pace con Egitto e Giordania e sono stati compiuti sforzi per raggiungere un accordo permanente con l'Autorità nazionale palestinese.[18] [19] [20] [21] [22] [23] [24] [ 25] [26] Nel gennaio 2020, il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha presentato insieme all'allora primo ministro israeliano, Benyamin Netanyahu, un piano di pace unilaterale per risolvere il conflitto.[27] [28] [29] Israele è una democrazia rappresentativa con un sistema parlamentare e suffragio universale.[13] Il primo ministro funge da capo del governo e la Knesset come organo legislativo di Israele. In termini di prodotto interno lordo, la sua economia è classificata al 43° posto dal Fondo monetario internazionale. A sua volta, Israele è altamente classificato tra i paesi del Medio Oriente in termini di sviluppo umano, [30] libertà di espressione [31] e competitività economica. [32]

Etimologia

Negli ultimi tremila anni, Israele ha identificato, nell'uso comune e religioso, sia la Terra d'Israele (Eretz Yisraˈel) che l'intero popolo ebraico, [33] che ha continuato a riferirsi alla prima come alla propria patria, la Terra Santa o la Terra Promessa, nonostante i Romani abbiano poi cambiato il nome del territorio in Siria Palestina dopo aver represso la ribellione di Bar Kochba. Il sostantivo deriva da un passo del Tanakh, la Bibbia ebraica, dove il patriarca biblico Giacobbe provocò l'ammirazione di un angelo dopo averlo sconfitto in un combattimento durato tutta la notte; Lo benedisse e cambiò il suo nome in Yisra'