Iran

Article

August 10, 2022

L'Iran (in persiano, ایران, romanizzato: Irān), ufficialmente Repubblica Islamica dell'Iran (in persiano, جمهوری اسلامی ایران, romanizzato: Ŷomhurí-ye Eslāmí-ye Irān), è un paese del Medio Oriente e dell'Asia occidentale. È una repubblica costituzionale basata sui principi dell'Islam sciita. Dal I millennio a.C. Fino al 1935 era conosciuto in Occidente come Persia, anche se oggi questo nome è ancora valido e accettato insieme a quello dell'Iran.[3] Confina ad est con Pakistan e Afghanistan; Turkmenistan a nord-est; il Mar Caspio a nord; Azerbaigian e Armenia a nord-ovest; Turchia e Iraq (regione del Kurdistan) a ovest e infine la costa del Golfo Persico e del Golfo di Oman a sud. È il diciottesimo paese più grande del mondo con 1 648 195 km², [1] L'Iran ha una popolazione di quasi 80 milioni di persone di varie etnie.[4] È un paese di notevole importanza geopolitica in quanto si trova tra l'Est. , Asia centrale e Asia meridionale. La capitale è Teheran, centro politico, industriale, commerciale e culturale del Paese. L'Iran è una potenza regionale [5] [6] a cui le sue grandi riserve di idrocarburi (quarta riserva di petrolio e prima riserva di gas al mondo) [7] conferiscono una situazione di potenziale superpotenza energetica e registrano da decenni una sostanziale rendita petrolifera. La diversità etnica della società iraniana, composta da persiani (il principale gruppo etnico), azeri, curdi, luro, turkmeni e beluci tra gli altri, è una parte intrinseca della sua cultura e ha fornito un fascino speciale a questo vasto territorio. Gli arabi sono una piccola minoranza in Iran (circa l'1%). L'Iran, insieme all'Iraq, ospita le più antiche civiltà.[8] Le prime dinastie conosciute nell'Iran occidentale sono quelle di Elam, dal 2800 aC. I Medi formarono il primo impero che comprendeva il "Grande Iran" nel 625 a.C. C. [9] A questi succedette l'Impero achemenide, ellenizzato dai Seleucidi dopo la conquista di Alessandro Magno e successivamente rifocalizzati su riferimenti autoctoni dai successivi imperi partico arsacide e sasanide. I musulmani la conquistano nel 651 d.C. C., con il risultato della diffusione della lingua persiana da parte di tutto l'altopiano iranico e di diversi aspetti della cultura iraniana in tutto il mondo islamico. Nel 1501, l'emergere della dinastia Safavi produsse la sostituzione dell'Islam sunnita, fino ad allora maggioritario, con il Dodicesimo Sciismo come religione ufficiale del regno, oltre a un'intensa persecuzione della maggior parte delle confraternite sufi sviluppatesi dopo l'invasione mongola di il XII secolo. . Sotto il dominio di Nader Shah, che iniziò nel 1736, l'Iran raggiunse la sua massima estensione territoriale dai tempi dei Sasanidi.[10] Durante il XIX secolo, l'Iran perse grandi quantità di territorio nella guerra russo-persiana (1804-1813) a favore dell'Impero. nel Caucaso.[11] [12] All'inizio del XX secolo, la Rivoluzione Costituzionale del 1906 istituì la prima assemblea legislativa nel Paese (e nel continente asiatico), assoggettando il potere monarchico a una costituzione. Nel 1953, il primo ministro Mosaddeq - che aveva nazionalizzato il petrolio due anni prima - fu rovesciato da un colpo di stato, orchestrato da Regno Unito e Stati Uniti, che consentì a Shah Reza Pahlavi di avere maggiore potere sul governo nazionale. La monarchia si è conclusa nel 1979, attraverso una rivoluzione popolare che ha portato a una rivoluzione islamica, finendo per essere guidata dagli sciiti, guidati da Khomeini, che ha portato all'istituzione di una repubblica islamica il 1 aprile 1979. [13] [ 9] Nel 2015 è stato firmato il Piano d'azione congiunto globale con i P5 + 1 sul programma nucleare iraniano.[14] L'Iran è un membro fondatore delle Nazioni Unite, movimento non allineato, organizzazione p