Inghilterra

Article

July 3, 2022

L'Inghilterra (in inglese, England / ˈɪŋɡlənd /) è una delle quattro nazioni costituenti del Regno Unito. Il suo territorio è geograficamente formato dalla parte meridionale e centrale della Gran Bretagna, isola che condivide con la Scozia e il Galles, e circa 100 isole minori come le Isole Scilly e l'Isola di Wight. Confina a nord con la Scozia, a ovest con il Galles - i suoi due confini terrestri - a nord-ovest con il Mare d'Irlanda, a sud-ovest con il Mar Celtico, a est con il Mare del Nord e a sud con il Mare degli inglesi. Canale. L'Inghilterra rappresenta l'84% della popolazione e l'85% del PIL del Regno Unito. L'attuale territorio dell'Inghilterra è stato abitato da varie culture per circa 35.000 anni, ma prende il nome dagli Angli, uno dei popoli germanici che vi si stabilirono nel V e VI secolo. Divenne uno stato unificato nel 927 e dall'era delle scoperte, iniziata nel XV secolo, ha avuto un grande impatto culturale e legale in tutto il mondo. La lingua inglese, la Chiesa anglicana e il diritto d'Inghilterra - presi come base per il sistema legale di molti altri paesi del mondo - si sono sviluppati in Inghilterra e il sistema di governo parlamentare è stato ampiamente adottato da altre nazioni. Il Regno d'Inghilterra - che dal 1284 includeva anche il Galles - fu uno stato indipendente fino al 1707, quando la regina Anna di Gran Bretagna firmò l'Atto di Unione con la Scozia, per creare il Regno di Gran Bretagna. Nel 1801 il Regno d'Irlanda si unì al Regno di Gran Bretagna creando così il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda fino al 1922. Con l'indipendenza e la spartizione dell'Irlanda da allora è il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord.

Etimologia

Alla fine del mandato romano sulla Gran Bretagna, (la parte meridionale della Gran Bretagna), l'isola fu invasa, sia da popolazioni celtiche provenienti da Scozia e Irlanda, sia da popolazioni germaniche degli attuali Paesi Bassi, Germania e Danimarca, principalmente Angli , Sassoni e Juti. Queste tribù alla fine si fusero tra loro e, in un certo senso, con la popolazione locale, principalmente i britannici, fondando una serie di regni nel sud-est della Gran Bretagna. Questa zona ricevette dai Franchi il nome latino Anglae ​​terra (Terra degli Angli), che in seguito venne utilizzato in gran parte dell'Europa. Più tardi, gli stessi inglesi tradussero questo nome come Inghilterra. È curioso che il nome di questo territorio vari a seconda della provenienza del nome: per gli europei continentali, il nome "Terra degli Angli" fu quello che durò, anche se gli Angli erano più a nord dei regni sassoni dell'isola . . Indubbiamente, fu influenzato dal fatto che i regni anglo di Northumbria, Mercia e East Anglia coprivano l'80% del territorio dell'Eptarchia e corrispondevano alla supremazia politica durante il VI e il VII secolo, in particolare durante i regni di Edwin di Northumbria e da Penda e Offa da Mercia. A questa supremazia politica degli Angli si aggiunse un primato culturale, poiché i monasteri della Northumbria, soprattutto quello di Lindisfarne, divennero centri culturali di prim'ordine, da cui emersero grandi personaggi come Alcuino di York e Beda il Venerabile, che ebbero un grande influenza sullo sviluppo della cultura dell'Europa merovingia e carolingia. Inoltre, c'era un fatto che giocava contro un ipotetico Sassonia: e cioè che sul continente, al confine orientale del regno dei Franchi, si insediò il popolo dei Sassoni continentali, che dopo essere stato sottomesso da Carlo Magno, si integrò nell'Impero Carolingio e poi nel Sacro Impero. L'uso dei termini Anglia e angli evitava fastidiosi omonimi ed evitava la possibilità di confondere gli anglosassoni con i sassoni del continente. Nell'ambito degli stessi anglosassoni, la Historia Ecl