lingua catalana

Article

August 10, 2022

Il catalano (autoglotónimo: català) è una lingua romanza parlata da circa dieci milioni di persone, anche non madrelingua, in Catalogna, Isole Baleari, Andorra, Striscia d'Aragona, Rossiglione e nella città sarda di Alghero, nonché nella Comunità valenciana e la regione di Murcia di El Carche, [14] dove è chiamato valenciano. È parlato anche nelle piccole comunità del mondo (tra cui spicca l'Argentina, con 200.000 parlanti).[15] Ha circa dieci milioni di parlanti, di cui circa la metà sono nativi; Il suo dominio linguistico, con una superficie di 68.730 km² e 13.529.127 abitanti (2009), [16] comprende 1.687 comuni. Come le altre lingue romanze, il catalano discende dal latino volgare parlato dai romani che si stabilirono in Hispania durante i secoli antichi.[17] Català è l'autoglotonimo e il nome ufficiale nelle comunità autonome della Catalogna e delle Isole Baleari, in Andorra, nella città italiana di Alghero, [18] nella Striscia d'Aragona orientale, [19] [20] ed è il tradizionale nome nella regione francese del Roussillon. Valencià è l'autoglotonimo e il nome ufficiale nella Comunità Valenciana [nota 2] e quello tradizionale nella regione di Murcia di El Carche. Il grado di uso e lo status ufficiale del catalano varia molto a seconda del territorio, passando da uno status non ufficiale in Francia ad essere l'unica lingua ufficiale in Andorra, passando per lo status di co-ufficiale in tre comunità autonome spagnole e nella città di Alghero, in Italia. Secondo uno studio dell'Istituto catalano di statistica del 2008, il catalano è la seconda lingua più utilizzata in Catalogna, dopo lo spagnolo, che supera il catalano non solo come lingua abituale [21] ma anche come lingua madre [21 ] E identificazione , sebbene il catalano sia il più utilizzato in cinque delle sette aree funzionali della Catalogna e l'80% della popolazione lo sappia parlare.[21] Ogni aspetto e contesto sociale dell'uso della lingua in Catalogna è studiato dal Governo della Catalogna al fine di promuoverne l'uso, dove è la lingua principale nell'istruzione, nelle amministrazioni pubbliche e nei media pubblici; inoltre, investe annualmente nella promozione del catalano sia in Catalogna che in altri territori.[22]

Nome

Il catalano riceve nomi diversi a seconda di dove viene parlato, a causa del gran numero di varianti dialettali che sono incluse sotto il nome di "lingua catalana". Il catalano è il glotonimo più diffuso e il nome ufficiale della lingua in Catalogna, Isole Baleari e Andorra, mentre nella Comunità Valenciana il nome ufficiale è valenciano (valencià), e nella città italiana di Alghero il nome ufficiale è Alghero. Per evitare le connotazioni che il nome catalano ha per alcuni, si sono cercate diverse proposte, da nomi di compromesso come catalano-valenciano-balearico [23] o neologismi come Bacavés, o addirittura individuando il nome di catalano catalano con il catalano neologismo.[24] Un altro nome che veniva usato in passato è llemosí (limosino).[25]

Aspetti storici, sociali e culturali

Distribuzione geografica

La lingua catalana (o valenciana) [26] è parlata in quattro diversi paesi: Andorra, dove è la propria lingua e l'unica lingua ufficiale. È la lingua abituale del 43,8% della popolazione. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Lingue di Andorra Spagna Catalogna, dove è lingua propria e co-ufficiale insieme allo spagnolo e all'occitano (variante aranese). Nel territorio sono presenti diverse varianti dialettali. È la lingua madre del 31% della popolazione. Isole Baleari, dove è lingua propria e co-ufficiale insieme allo spagnolo; si parlano diverse varianti dialettali. È la lingua abituale del 46% della popolazione. Nella maggior parte dei