hindi

Article

June 26, 2022

L'hindi o hindi (autoglotonym: हिन्दी [ˈɦin̪d̪iː]) è una delle due lingue ufficiali dell'India, insieme all'inglese e ad altre ventidue lingue in vari stati del paese di natura co-ufficiale.[2] L'hindi è la terza lingua più parlata al mondo, tenendo conto del numero di parlanti nativi, dopo il mandarino e lo spagnolo, [3] e anche la terza lingua più parlata tenendo conto del numero totale di parlanti, dopo il mandarino e l'inglese. [4] [5] È strettamente imparentato con l'urdu, la lingua ufficiale della Repubblica islamica del Pakistan. Entrambe sono mutuamente intelligibili, essendo, da un punto di vista linguistico, varietà della stessa lingua, la lingua Hindustani, che, così conteggiata, sarebbe la seconda lingua più parlata, dietro al cinese mandarino e davanti allo spagnolo. Le loro differenze derivano principalmente dal sistema di scrittura, che nel caso dell'hindi è l'alfabeto Devánagari, mentre l'urdu utilizza una forma dell'alfabeto arabo. Queste due lingue differiscono anche nella loro terminologia colta, che l'hindi generalmente prende dal sanscrito (il processo di "sanscritizzazione"). In questo modo iniziò un processo di sradicamento della terminologia di origine persiano-araba dall'hindi, al fine di dissociarla politicamente dall'urdu, mentre in urdu i cultismi sono per lo più di origine persiano-araba. Nella lingua familiare parlata quotidianamente dalla maggior parte dei parlanti, l'hindi e l'urdu sono più simili che nelle rispettive forme più colte.

Etimologia

Il termine hindi era originariamente usato per riferirsi agli abitanti della pianura indo-gangetica. Questa parola è stata presa dal classico persiano هندی Hindī (pronuncia: Hendi), che significa "appartiene all'Hind (India)" (da cui indiano).[6] I termini "hindi" e "indù" risalgono all'antico persiano che derivava questi nomi dal nome sanscrito Sindhu (सिन्धु), che si riferisce al fiume Indo. Gli affini greci degli stessi termini sono "Indo" (per il fiume) e "India" (per la terra fluviale).[7] [8]

Classificazione

Lingua della famiglia indoeuropea, ramo indoiranico, gruppo indoariano centrale. È considerata una versione standardizzata di Hindustani. L'altra varietà standardizzata è l'urdu. In effetti, hindi e urdu sono comprensibili a vicenda.

lingua hindustani

È la lingua da cui derivano l'hindi e altre lingue (qualcosa come il latino rispetto allo spagnolo, al francese, all'italiano ...)

Dialetti

La lingua hindustani o hindustani è una lingua ufficiale dell'India con il dialetto hindi e del Pakistan con il dialetto urdu. Sebbene siano lingue propriamente diverse ma secondo la costituzione dell'India, le lingue del gruppo hindi occidentale (e anche alcuni di altri gruppi nell'area centrale) sono considerate dialetti dell'hindi (o meglio hindustani) Khadiboli, Khariboli o Sarhindi è il dialetto usato come lingua nazionale dell'India, insegnato nelle scuole e nel governo. Viene dal nord dell'Uttar Pradesh, vicino a Delhi. L'urdu è il dialetto usato come lingua nazionale del Pakistan, ma è considerato da molti pakistani e indiani come la propria lingua totalmente diversa dall'hindi, anche se linguisticamente (almeno colloquialmente) non è così. È parlato in molti stati dell'India come lingua madre delle comunità musulmane, ed è una delle lingue indiane riconosciute come lingue regionali dal governo. La maggior parte delle persone che parlano l'urdu come lingua madre vive in India e la maggior parte di coloro che parlano l'urdu come seconda lingua vive in Pakistan, dove è la lingua franca che la maggioranza della popolazione comprende. Inoltre, molti degli immigrati musulmani che sono venuti in Pakistan (Mojayires) dopo la separazione dei due paesi parlano l'urdu come lingua madre e costituiscono la maggioranza della popolazione.