Stati Uniti d'America

Article

May 19, 2022

Stati Uniti [nota 2] (in inglese, United States, la cui abbreviazione in inglese è US e in spagnolo è EE.UU.), [Nota 3] ufficialmente gli Stati Uniti d'America (in inglese, United States of America, la cui acronimo in inglese è USA e la sua controparte in spagnolo è USA), [11] è un paese sovrano costituito in una repubblica federale costituzionale composta da cinquanta stati e un distretto federale. La maggior parte del paese si trova nel mezzo del Nord America - dove si trovano i suoi 48 stati contigui e Washington, D.C., il distretto federale - tra gli oceani Pacifico e Atlantico. Confina a nord con il Canada e a sud con il Messico. Lo stato dell'Alaska si trova nel nord-ovest del continente, confina con il Canada a est, separato dalla Russia a ovest dallo stretto di Bering. Lo stato delle Hawaii è un arcipelago polinesiano nel mezzo dell'Oceano Pacifico, ed è l'unico dei suoi stati che non si trova in America. Il paese ha diversi territori non incorporati nel Mar dei Caraibi e nel Pacifico. Con 9,83 milioni di km², [4] e con più di 331 milioni di abitanti, il Paese è al terzo o quarto posto per superficie totale, al quinto per area contigua e al terzo per popolazione. È una delle nazioni con la più diversità di etnie e culture, un prodotto dell'immigrazione su larga scala.[12] È la più grande economia nazionale del mondo in termini nominali, con un PIL stimato di $ 22,6 trilioni (un quarto del PIL globale nominale) e un quinto del PIL globale a parità di potere d'acquisto.[7] Il paese è la principale forza capitalista sul pianeta, oltre ad essere leader nella ricerca scientifica e nell'innovazione tecnologica dal XIX secolo e, dall'inizio del XX secolo, il principale paese industriale. Nel PIL PPP, gli Stati Uniti sono la seconda economia più grande, dietro la Cina.[13] Gli Stati Uniti continentali sono stati abitati da vari gruppi indigeni per migliaia di anni. Questa popolazione aborigena è stata ridotta da malattie e guerre dopo il primo contatto con gli europei. Gli Stati Uniti sono stati fondati da tredici colonie britanniche, lungo la costa atlantica. Il 4 luglio 1776 emanarono la Dichiarazione di Indipendenza, che proclamava il loro diritto all'autodeterminazione e alla costituzione di un sindacato cooperativo. Gli stati ribelli sconfissero l'Impero Britannico nella Guerra d'Indipendenza, la prima guerra coloniale di successo a carattere indipendentista.[14] La Costituzione degli Stati Uniti fu adottata il 17 settembre 1787; la sua ratifica l'anno successivo rese gli stati parte di un'unica repubblica con un forte governo centrale. Il Bill of Rights, che comprende dieci emendamenti costituzionali che garantiscono molti diritti e libertà civili fondamentali, fu ratificato nel 1791. Nel XIX secolo, gli Stati Uniti acquisirono territori da Francia, Spagna, Regno Unito, Messico, Russia e Giappone, oltre ad annettere le repubbliche della Florida, del Texas, della California e delle Hawaii. Nel 1860, le controversie tra il sud agrario conservatore e il nord industriale progressista sui diritti degli stati e sull'abolizione della schiavitù scatenarono la guerra civile. La vittoria del nord ha impedito una divisione permanente del paese e ha portato alla fine della schiavitù legale. Nel 1890, l'economia nazionale era la più grande del mondo [15] e la guerra ispano-americana e la prima guerra mondiale confermarono il suo status di potenza militare. Dopo la seconda guerra mondiale, è emerso come il primo paese dotato di armi nucleari e membro permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Durante la Guerra Fredda, gli Stati Uniti combatterono nella Guerra di Corea e nella Guerra del Vietnam, ma evitarono il conflitto militare diretto con l'Unione Sovietica. I due superpoteri com