Enrico Metinides

Article

May 24, 2022

Jaralambos Enrique Metinides Tsironides, noto come "El Niño" (Città del Messico, 12 febbraio 1934 - 10 maggio 2022),[1] è stato un fotografo messicano, famoso per il suo lavoro giornalistico in rosso. Dal 1949 al 1979 ha fotografato incidenti di polizia, disastri o incidenti stradali, per i tabloid.

Biografia

Figlio di genitori greci, ha iniziato a fotografare incidenti stradali all'età di 9 anni con una macchina fotografica che gli aveva regalato suo padre. Ha pubblicato la sua prima fotografia all'età di 12 anni,[2] per la quale si è guadagnato il soprannome di "El Niño". Inizialmente ha lavorato come assistente fotografo per il quotidiano scandalistico La Prensa, per il quale ha poi lavorato per diversi decenni. Ha avuto un permesso speciale dalla Croce Rossa messicana per lavorare e ha persino creato il sistema di codici radiali che viene utilizzato oggi.[2] Ha esposto le sue fotografie alla Casa de América, Madrid, Spagna; il Guadalajara Art Center, Guadalajara, Messico; The Photographers' Gallery di Londra, Regno Unito; alla Anton Kern Gallery di New York e recentemente al Foto Museo Cuatro Caminos e al Museo del Estanquillo a Città del Messico. Una delle sue fotografie più famose è "Adela Legarreta Rivas investita da una Datsun", scattata nel 1979, che spiega ampiamente lo stile di Metinides: l'esposizione di emozioni da situazioni estreme di tragedie umane, scattate con talento e risorse fotografiche artistiche. . Lo sparo è stato realizzato all'incrocio tra Avenida Chapultepec e Calle Monterrey, nel quartiere Roma, a Città del Messico. Nelle sue opere ha cercato di mostrare qualcosa al di là dell'incidente, traendo ispirazione dai vecchi film di gangster che gli piaceva andare al cinema da bambino. Ha pubblicato il libro 101 Tradegies di Enrique Metenides che contiene le immagini iconiche che lo stesso fotografo ha scelto.

Riferimenti

Collegamenti esterni

"Enrique Metinides, il fotografo del disastro, espone per la prima volta a New York", nota sul quotidiano El País "Pulp Nonfiction, strappato dai tabloid", articolo sul New York Times Foto di Enrique Metinides The Guardian: investigatore sulla scena del crimine "Al posto della coincidenza" Enrique Metinides a Zonezero