equalizzatore

Article

August 11, 2022

Un equalizzatore è un dispositivo che modifica il livello del contenuto di frequenza del segnale che elabora. Per fare ciò, modifica le ampiezze dei suoi coefficienti di Fourier, che si traducono in livelli diversi per ciascuna frequenza. Con questo puoi variare in modo indipendente l'intensità delle tonalità di base. Alcuni modelli di equalizzatori grafici agiscono sulla fase dei segnali che elaborano, invece di agire sull'ampiezza. In ambito domestico viene generalmente utilizzato per rinforzare determinate bande di frequenza, sia per compensare la risposta dell'impianto audio (amplificatore + altoparlanti) sia per adeguare il risultato ai gusti personali. Ci sono analogici e digitali, attivi o passivi, parametrici, grafici e paragrafi. Gli equalizzatori professionali di solito hanno almeno 10 bande. Le norme ISO stabiliscono che le bande di frequenza devono essere almeno 31, 63, 125, 250, 500, 1.000, 2.000, 4.000, 8.000 e 16.000 Hertz. Queste bande di frequenza di base sono controllate da un fader (o altro potenziometro o controllo alternativo) che può attenuare o introdurre guadagno fino a 12dB o più. Per evitare distorsioni dovute alla saturazione ("clipping"), ogni fader ha un diodo LED, che si accende appena prima che il segnale venga tagliato.

Vedi anche

Wikizionario contiene definizioni e altre informazioni sull'equalizzatore. equalizzatore parametrico filtro elettronico filtro passa banda filtro passa alto filtro passa basso Rimasterizzare

Collegamenti esterni

Discrimina le frequenze EQ a orecchio Calcolatrice: larghezza di banda per ottava N {\ displaystyle N} al fattore qualità Q {\ displaystyle Q} e ritorno Panoramica sull'equalizzazione condensata Guida di WikiRecording all'equalizzazione Tipi e tecniche di equalizzazione