Copenaghen

Article

June 26, 2022

Copenaghen [5] (danese: København [kʰøb̥m̩ˈhɑʊ̯ˀn]) è la capitale e la città più popolosa della Danimarca, con una popolazione urbana di 1 230 728 e una popolazione metropolitana di 1 967 727, a partire dal 1 ottobre 2013 Si trova sul costa orientale della Zelanda, 28 km da Malmö (Svezia) e 164 km (102 miglia) da Odense. La città si estende su parti dell'isola di Amager e contiene anche l'enclave del comune di Frederiksberg. Nel 2014 è stata insignita del titolo di Capitale Verde Europea. Originariamente un villaggio di pescatori vichingo fondato nel X secolo, Copenaghen divenne la capitale della Danimarca all'inizio del XV secolo. Durante il XVII secolo, sotto il regno di Cristián IV, divenne un importante centro regionale, consolidando la sua posizione di capitale della Danimarca e della Norvegia con le sue istituzioni, difese e forze armate. Dopo aver subito gli effetti di pestilenze e incendi nel XVIII secolo, la città ha subito un periodo di ristrutturazione che ha incluso la riforma del prestigioso quartiere Frederiksstaden e di istituzioni culturali come il Teatro Reale e l'Accademia Reale di Belle Arti. Dopo diversi disastri nel 19° secolo, quando Horatio Nelson attaccò la flotta danese e bombardò la città, le ricostruzioni durante l'età dell'oro danese portarono un nuovo stile neoclassico all'architettura di Kobmendan. Successivamente, dopo la seconda guerra mondiale, il progetto Fingers ha favorito la creazione di abitazioni e attività commerciali lungo i cinque percorsi ferroviari urbani che si estendono dal centro della città. La storia di Copenaghen risale all'800 circa, quando sorse intorno ad un piccolo villaggio di pescatori. Dal 1300 divenne capitale della Danimarca a scapito di Roskilde, status che la città ha mantenuto da allora. Oggi Copenaghen ospita circa il 20% della popolazione danese. Dopo una crisi economica, la città ha registrato negli ultimi dieci anni significativi progressi economici e culturali, ed è ora più forte sia a livello nazionale che internazionale. La città è sede di una serie di grandi aziende e istituzioni culturali: AP Moller-Maersk, Carlsberg, Park, il Museo Nazionale, l'Opera e il King's Theatre.

Etimologia

All'epoca della sua fondazione, poco dopo l'anno 1000, fu battezzata con il semplice nome di havn, che in danese significa 'porto' o 'molo', che diede origine alla forma latina Hafnia, da cui il nome del elemento di afnio. Nel tempo il nome si è complicato, dando origine a 'Baia dei Mercanti', o Købmandshavn, nome che deriva da København ('porto di mercato'). Questo nome, derivato dalla forma tedesca Kopenhagen e castilianized, è Copenhagen.

Storia

Storia antica

Sebbene i primi documenti storici di Copenaghen risalgano alla fine del XII secolo, recenti ritrovamenti archeologici relativi ai lavori sulla metropolitana della città hanno rivelato i resti di una grande vera e propria dimora accanto all'odierna Kongens Nytorv, datata intorno al 1020. Gli scavi a Pilestræde hanno anche portato a la scoperta di un pozzo della fine del XII secolo e i resti di un'antica chiesa con tombe risalenti all'XI secolo sono stati scoperti tra Strøget e Rådhuspladsen. Questi risultati suggeriscono che le origini di Copenaghen risalgono almeno all'XI secolo, mentre altre scoperte di strumenti in pietra nell'area della città forniscono prove di insediamenti dell'età della pietra.[6] Molti storici ritengono che la città risalga alla fine dell'età vichinga, e fu probabilmente fondata da Svend I Forkbeard.[7] Il porto naturale e le grandi popolazioni di aringhe sembrano aver attratto stagionalmente pescatori e commercianti locali nella città sin dall'XI secolo. , e