Coordinate geografiche

Article

August 11, 2022

Le coordinate geografiche sono un sistema di riferimento che consente di specificare ogni luogo sulla Terra mediante un insieme di numeri, lettere o simboli. Le coordinate sono scelte, in generale, in modo che due dei riferimenti rappresentino una posizione orizzontale e un terzo che rappresenti l'altitudine. Le coordinate di posizione orizzontale utilizzate sono latitudine e longitudine, un sistema di coordinate angolari sferiche o sferoidi il cui centro è il centro della Terra e sono solitamente espresse in gradi sessagesimali: La latitudine [1] (abbreviazione: Lat., Φ, o phi) di un punto sulla superficie terrestre è l'angolo tra il piano equatoriale e la linea che passa per questo punto e il centro della Terra. Tutti i punti con la stessa latitudine formano un piano parallelo al piano dell'equatore. L'equatore è parallelo a 0° e divide il globo negli emisferi settentrionale e meridionale; quindi il polo nord è 90° N e il polo sud è 90° S. La longitudine [2] (abbreviazione: Long., Λ, o lambda) di un punto sulla superficie terrestre è l'angolo tra il meridiano di riferimento e il meridiano passante per questo punto. Il meridiano di riferimento più ampiamente accettato è il meridiano che passa attraverso il Royal Observatory di Greenwich, situato a sud-est di Londra, in Inghilterra. Questo primo meridiano determina gli emisferi orientale e occidentale. Le linee di longitudine formano semicerchi massimi che passano per i poli e sono chiamati meridiani. I meridiani insieme ai loro corrispondenti antimeridiani formano cerchi di 40.007.161 km di lunghezza. La distanza in km a cui corrisponde un grado di longitudine dipende dalla latitudine. All'aumentare della latitudine, verso nord o verso sud, i chilometri per grado diminuiscono. Per il parallelo dell'Equatore, sapendo che la circonferenza che corrisponde all'Equatore misura 40 075.017 km, 1° equivale a 111,319 km (risultato della divisione del perimetro dell'equatore per i 360° di longitudine).[3] L'indicazione dell'altitudine richiede la scelta di un modello sferoide che rappresenti la Terra, e questi modelli producono valori diversi per l'altitudine. Questo viene risolto utilizzando un dato che rappresenta l'altitudine nei diversi modelli utilizzati L'insolazione terrestre dipende dalla latitudine. Data la distanza che ci separa dal Sole, i raggi luminosi che ci raggiungono sono praticamente paralleli. L'inclinazione con cui questi raggi colpiscono la superficie terrestre è quindi variabile in funzione della latitudine. Nella zona intertropicale, a mezzogiorno, cadono quasi verticalmente, mentre scendono più ripide quanto più si sale di latitudine, cioè quanto più ci si avvicina ai Poli. Questo spiega il contrasto tra le regioni polari, che sono molto fredde, e le regioni tropicali, che sono molto calde.[4] Posizione assoluta: è determinata attraverso le coordinate geografiche (latitudine e longitudine). Posizione relativa: permette di localizzare spazi territoriali differenti prendendo come riferimento un altro spazio territoriale.

Sistema di coordinate proiettato

A differenza delle coordinate geografiche che si caratterizzano per non essere proiettate, vengono definite diverse proiezioni cartografiche. Il sistema più utilizzato è l'Universal Coordinate System.

Vedi anche

GPS Tropico del Cancro Tropico del Capricorno Coordinate sferiche Altitudine Longitudine (mappatura)

Note