città del Messico

Article

June 28, 2022

Città del Messico, precedentemente chiamata Distretto Federale (DF) e identificata con il suo acronimo CDMX, [nota 1] è la capitale del Messico [25] e un'entità federativa di quel paese che insieme ai trentuno stati compongono il Messico. [ 26] [27] [28] È anche sede delle Potenze dell'Unione.[29] È diviso in sedici demarcazioni territoriali. Si trova nella Valle del Messico ad un'altitudine media di 2240 m s. n. m. che si trova nella regione centro-meridionale del paese, confina a nord, ovest ed est con lo Stato del Messico ea sud con Morelos. Con 1495 km², rappresenta lo 0,1% del territorio nazionale, essendo l'entità più piccola del paese. La sua popolazione è quasi interamente urbana, con solo l'1% rurale. Nel censimento del 2020 ha superato i nove milioni di abitanti, con 9.209.944, che rappresenta il 7,3% del totale del Paese, e che lo posiziona come la seconda entità più popolata dietro lo Stato del Messico. Tuttavia, se si considera anche che l'intera area metropolitana della Valle del Messico [30] aggiunge 21.804.515 abitanti, il che la colloca come il più grande agglomerato urbano del mondo ispanofono e in America, e il nono agglomerato urbano più grande e la più popolata al mondo.[31] Nel 2019, il suo indice di sviluppo umano era di 0,837 (considerato molto alto), essendo una delle sei entità in Messico con un ISU a quel livello, e la prima per HDI. È il più grande nucleo urbano del Messico e il suo principale centro politico, economico, sociale, accademico, finanziario, commerciale, turistico, culturale, di comunicazione e di intrattenimento. Nel 2018 aveva un PIL nominale di 568.445.000.000 (cinquecentosessantottomilaquattrocentoquarantacinque milioni) di dollari. Classificata come città globale, è anche uno dei più importanti centri finanziari e culturali del mondo, con una delle economie più dinamiche a livello internazionale, ed è, per dimensione del suo PIL, la quindicesima al mondo. [32 ] [33] [34] [35] Nel 2018 ha rappresentato il 17% del PIL nazionale totale, con una crescita media in quell'anno del 6,8% (sopra la media nazionale) e un contributo del 27% al crescita economica in quell'anno.[36] È stata teatro di molti dei più importanti eventi storici e mediatici in quella nazione. Non esiste un consenso scientifico sulla data di fondazione della città, ma potrebbe essere avvenuta all'inizio del XIV secolo. Le correlazioni fatte nel periodo della Nuova Spagna suggeriscono che la fondazione fu effettuata dai Mexica il 13 marzo 1325, su un'isola nel lago Texcoco, chiamata Cuauhmixtitlan e ribattezzata Mexico-Tenochtitlan da Acamapichtli nel 1376 come tributo al capo Ténoch. Questo nucleo urbano divenne, nel tempo, la capitale dell'Impero Mexica. Il 13 agosto 1521, i Mexica furono sconfitti con la presa della città, per mano degli spagnoli e dei loro alleati indigeni sotto il comando del conquistatore spagnolo Hernán Cortés, evento che segnò l'inizio dell'era vicereale.[37 ] Nel 1535 fu creato ufficialmente il Vicereame della Nuova Spagna e la nuova Città del Messico fu istituita in cima alla vecchia Mexico-Tenochtitlan, riconosciuta da un certificato reale, dal 1545, come Muy Noble, Insigne, Muy Leal e Imperial Ciudad de México da Carlo I. [38] A quel tempo, fu dichiarata capitale del vicereame, e da allora funzionò come centro politico, finanziario e amministrativo dei territori dell'Impero spagnolo in Nord America, America Centrale, Asia e Oceania. Il dominio spagnolo dell'epoca sulla capitale terminò con la fine della guerra d'indipendenza nel 1821, con l'ingresso in città dell'esercito del Trigarante. Lo status di sede del governo fu ratificato nell'Atto di Indipendenza dell'Impero Messicano, che lo nominò Capitale dell'Impero.[37] [39] In 1