cembalo ungherese

Article

August 17, 2022

Il piatto è uno strumento musicale. Si ritiene che il popolo gitano lo abbia portato nell'Europa orientale intorno al XIII secolo. È ampiamente utilizzato nella musica di paesi come Ungheria, Romania, Slovacchia, Moldavia, ecc. E nella musica persiana iraniana, dove è noto come santur. È uno strumento a corde e viene suonato con un paio di mazze in entrambe le mani, colpendo le corde per farle suonare. È una specie di salterio ma più grande, sebbene ci siano anche quelli portatili.

Storia

La prima rappresentazione di un semplice cordofono a percussione, che è classificato come un martello dulcimer, può essere trovata sul bassorilievo assiro a Kyindjuk, intorno al 3500 a.C. I popoli di tutto il Mediterraneo avevano questo strumento, così come molti popoli in Asia, ma lo chiamavano con nomi diversi. La mazza folk dulcimer fu presa da V. Josef Schunda, un esperto pianista che visse e lavorò a Pest, in Ungheria, come base per un cembalo da concerto, e concepì la produzione di massa nel 1874. Il primo libro di testo per Questo strumento fu pubblicato da Geza Allaga, membro della Royal Hungarian Opera Orchestra nel 1889. Lo strumento divenne popolare nell'impero austro-ungarico e fu utilizzato da tutti i gruppi etnici del paese, inclusi gli ebrei klezmorim, nonché musicisti slavi e magiari (ungheresi), musicisti rom (zingari) e lautari (lăutari). L'uso di questo strumento si diffuse alla fine del XIX secolo e sostituì il kobza negli ensemble popolari rumeni e moldavi. In Valacchia è usato quasi come uno strumento a percussione. In Transilvania e Banat, lo stile di esecuzione è più tonale, con arpeggi pesanti.

Evento e nomi

Lo strumento è conosciuto con nomi diversi in diversi paesi e viene suonato in una varietà di stili. Vedi questo elenco parziale: Germania: Zimbal Armeno: santir Bielorussia: tsimbaly (цымбалы) Slovacchia: cembalo Slovenia: cembalo Spagna: cembalo ungherese Francia: cimbalo Georgia: tsintsila Grecia: sandouri (σαντούρι) Paesi Bassi: cimbaal, hakkebord Ungheria: cimbalom Iran: santur Klezmer e musica ebraica: tsimbl Lettonia: Cimbole Lituania: cimbolai Mongolo: joqin Polonia: cymbały węgierskie Repubblica Ceca: cembalo (IPA: [ʦɪmbaːl]) Romania: ţambal (il grande piatto si chiama ţambal mare) Russo: tsimbaly (цимбалы) Ucraina: tsimbaly (цимбали) Uzbekistan: cambia Vietnam: tam-thap-luk

Vedi anche

Dulcimero Salterio

Collegamenti esterni

Wikimedia Commons ospita una categoria multimediale sul piatto ungherese.