Brasile

Article

June 25, 2022

Il Brasile, ufficialmente Repubblica Federativa del Brasile [8] [9] [10] [11] (in portoghese, República Federativa do Brasil, pron. AFI [ʁe'publikɐ fedeɾaˈt͡ʃivɐ 'dʊ braˈziw] (ascolta)), è un paese sovrano in Sud America che comprende la metà orientale del continente e alcuni gruppi di piccole isole nell'Oceano Atlantico. È il paese più grande dell'America Latina. Con una superficie stimata di oltre 8,5 milioni di km²,[3] è il quinto Paese al mondo per superficie totale (equivalente al 47% del territorio sudamericano).[12] Delimitato dall'Oceano Atlantico a est , il Brasile ha una linea costiera di 7491 Km. [3] A nord confina con il dipartimento francese d'oltremare della Guyana francese, Suriname, Guyana e Venezuela; a nord-ovest con la Colombia; ad ovest con Perù e Bolivia; a sud-ovest con il Paraguay e l'Argentina ea sud con l'Uruguay. In questo modo confina con tutti i paesi del Sud America, ad eccezione dell'Ecuador e del Cile. [13] La maggior parte del paese è compresa tra i tropici terrestri, quindi le stagioni climatiche non si fanno sentire in maniera radicale in larga misura. suo territorio. La foresta pluviale amazzonica copre 3,6 milioni di km² del territorio. Grazie alla sua vegetazione e al clima, è uno dei paesi con il maggior numero di specie di animali al mondo.[14] Il Brasile, fino ad allora abitato da popolazioni indigene, ebbe i suoi primi contatti con gli europei nel 1500 d.C. attraverso una spedizione portoghese guidata da Pedro Álvares Cabral. Dopo il Trattato di Tordesillas, il territorio brasiliano era il segmento del continente americano corrispondente al regno del Portogallo, dal quale ottenne l'indipendenza il 7 settembre 1822. Così, il paese passò dall'essere una parte centrale del regno di Il Portogallo a un impero per diventare finalmente una repubblica. La sua prima capitale fu Salvador de Bahia, che fu sostituita da Rio de Janeiro fino alla costruzione di una nuova capitale, Brasilia. La sua attuale costituzione, formulata nel 1988, definisce il Brasile come una repubblica federativa presidenziale.[11] La federazione è composta dall'unione del Distretto Federale, dei 26 stati e dei 5.570 comuni.[11] [15] [nota 1 ] Nonostante i suoi oltre 210 milioni di abitanti [17] rendano il Brasile il quinto Paese più popoloso del mondo, ha un indice di densità di popolazione basso. Questo perché la maggior parte della popolazione è concentrata lungo la costa, mentre l'interno del territorio è ancora segnato da enormi divari demografici. La lingua ufficiale e la più parlata è il portoghese, che lo rende il più grande paese lusofono del mondo.[13] Dal canto suo, la religione con il maggior numero di seguaci è il cattolicesimo, essendo il paese con il maggior numero di cattolici nominali nel mondo. La società brasiliana è considerata una società multietnica in quanto composta da discendenti europei, indigeni, africani e asiatici. L'economia brasiliana è la più grande dell'America Latina e dell'emisfero meridionale, la sesta al mondo per PIL nominale e la settima per parità di potere d'acquisto (PPA).[18] [19] È considerata un'economia a reddito medio - alto dalla Banca Mondiale e da un paese di recente industrializzazione, che ha la più alta percentuale di ricchezza globale in America Latina a causa dell'abbondanza di petrolio e di vari minerali facilmente reperibili nel paese.[20] [21] [22] Tuttavia, la sua abbondante ricchezza è altamente concentrato, rendendo il paese uno dei più diseguali al mondo, [23] il 10% più ricco della sua popolazione ha ricevuto il 54% del reddito nazionale nel 2018. [24] Come potenza regionale e mezzo, la nazione ha riconoscimento e influenza, essendo classificato anche come potenza globale emergente e come potenziale superpotenza da vari analisti.[25] [26] Il paese è membro fondatore delle Nazioni Unite (ONU), G20