Cartellone 200

Article

May 29, 2022

Billboard 200 è una classifica dei successi musicali americani appartenuta alla rivista musicale Billboard [1] Il suo obiettivo è quello di offrire una lista dei duecento album più venduti della settimana [Nota 1] Artisti e gruppi musicali sono spesso ricordati per il loro "numero uno" in quella lista.[2] L'elenco si basa esclusivamente sulle vendite (sia fisiche che digitali) degli album negli Stati Uniti. La settimana di monitoraggio delle vendite inizia lunedì e termina domenica. I risultati vengono pubblicati il ​​giovedì successivo con data di emissione il sabato della settimana successiva.[1] Nel 2015, la rivista Billboard è entrata nella lista dei più grandi artisti di tutti i tempi di Billboard 200, con gli artisti di maggior successo, e ha posizionato i Beatles al primo posto.[3] Attualmente Elvis Presley è l'artista con gli album più accumulati nella Billboard 200 con un totale di 126. [4]

Storia

Billboard ha iniziato una classifica degli album nel 1945. Inizialmente solo cinque posizioni lunghe, la classifica degli album non veniva pubblicata su base settimanale, a volte impiegando dalle tre alle sette settimane prima di essere aggiornata. Poi è apparso Popular Albums, nel 1955, questo elenco è stato aggiornato ogni due settimane e ha contato solo i quindici album con le vendite più alte nella regione. Con "l'esplosione del rock and roll" del 24 marzo 1956, l'elenco divenne ufficialmente settimanale e sarebbe ora riconosciuto dai primi dieci ai trenta album più venduti. Il primo album numero uno è stato Belafonte di Harry Belafonte. Il conteggio è stato poi ribattezzato Best-Selling Pop Album alla fine del 1956 e Best-Selling Pop LP l'anno successivo.[5] A partire dal 25 maggio 1959, Billboard divise il conteggio in due classifiche, Best-Selling Stereophonic LP per "album stereo", che conta trenta posizioni, e Best-Selling Monophonic LP per "album monofonici", con cinquanta posizioni. Questi furono ribattezzati nel 1960, con i nomi Stereo Action Charts e Mono Action Charts (ora con solo quaranta posizioni). Lo fecero contemporaneamente altre due volte sotto i nomi Action Albums - Stereophonic e Action Albums - Monophonic, nel gennaio 1961, con quindici e venticinque posizioni rispettivamente, e tre mesi dopo come Top LPs - Stereo e Top LPs - Monaural, con cinquanta e cinque e cinquanta, rispettivamente.[5] Il 17 agosto 1963, le classifiche stereo e mono sono state fuse in un unico elenco di 150 posizioni chiamato Top LP. Il 1 aprile 1967, l'elenco è stato ampliato a 175 punti, e infine a 200 posti, il 13 maggio 1967. Nel febbraio 1972, il titolo dell'elenco è stato cambiato in Top LPs & Tape, e nel 1984 è stato rinominato Top 200 Albums e nel 1985 è stato ribattezzato per la decima volta con il titolo di Top Pop Albums, e nel 1991 è diventato Billboard Top 200 Albums, in seguito gli è stato dato il titolo attuale Billboard 200, ufficialmente il 14 marzo 1992. [5 ] [6]

Traguardi degli artisti

Numero massimo di album accumulati

[4] [7]

Top 10 di maggior successo di tutti i tempi (1958–2019)

Fonte: [8]

La maggior parte degli album al n. 1

Fonte: [9]

Più settimane cumulative al n. 1

Fonte: [10]

La maggior parte degli album consecutivi al n. 1

Fonte: [12]

La maggior parte degli album nella top ten

Fonte: [12]

Vedi anche

Tabellone per le affissioni Hot 100 Album canadesi

Note

Riferimenti

Bibliografia

Whitburn, Joel (2007), Joel Whitburn presenta gli album di Billboard (6a edizione), Stati Uniti: Record Research, p. 1433, ISBN 0-89820-166-7, consultato il 15 maggio 2013. Whitburn, Joel (1991), The Billboard Book of Top 40 Albums, New York: Billboard Books, p. 347, ISBN 0-8230-7534-6, consultato il 15 maggio 2013.

Collegamenti esterni

Billboard attuale 200 - Top 100