arte dei nuovi media

Article

June 26, 2022

L'arte dei nuovi media è una forma d'arte, che si riferisce a opere create o che incorporano l'uso di nuove tecnologie. Il termine media art è stato ampiamente utilizzato e, sulla base dell'uso delle tecnologie multimediali e telematiche nella produzione artistica, è stato introdotto il significato di "nuova" media art, per differenziarla dalle tendenze legate all'elettronica. Oggi si discute sulla necessità di continuare a usare il termine “nuovo”, poiché i media sono già ampiamente integrati e assimilati. Le categorizzazioni precedenti come arte digitale, arte elettronica, arte multimediale e arte interattiva sono spesso usate in modo intercambiabile come sinonimi di new media art. Per "arte dei nuovi media" intendiamo opere che sfruttano le tecnologie dei media emergenti ed esplorano le loro possibilità culturali, politiche ed estetiche. Comprende un insieme abbastanza ampio di manifestazioni artistiche: video arte, arte della trasmissione, installazioni multimediali, arte interattiva, net.art, fotomontaggio digitale, realtà virtuale, performance multimediali, cinema ampliato e sperimentale, intelligenza artificiale e telepresenza,[1] tra gli altri , ovvero coloro che utilizzano supporti audiovisivi elettronici o digitali nel processo produttivo o espositivo. Internet è una risorsa chiave per gli artisti di questa tendenza, così come video e giochi per computer, telecamere di sicurezza, telefonia wireless, mini laptop e sistemi di navigazione GPS. Gli autori, utilizzando queste tecnologie con un intento critico o sperimentale, le ridefiniscono come media artistici. Le opere di media art richiedono una teoria estetica in accordo con nuove pratiche e formati caratteristici, come i loro modelli basati su processi, contesti, interazioni o simulazioni. In questo senso si è sviluppata la teoria dell'estetica digitale.[2] Oggi l'arte è in una fase di post-produzione, dove l'opera d'arte e l'artista non si chiedono più cosa sia nuovo e cosa si possa fare, ma domanda "cosa si può fare con". Da qui l'artista inizia a navigare nei mari dei nuovi media, permettendo a se stesso di sperimentare nuovi strumenti e modi di guardare al momento della creazione di un'opera d'arte.[3]

Sfondo artistico

Sebbene la new media art sia un nuovo concetto artistico, ha le sue radici concettuali ed estetiche in alcuni movimenti artistici del 20° secolo.

Dadaismo

Varie caratteristiche del dadaismo si riflettono in alcune manifestazioni della new media art (fotomontaggio, collage, decollage, ready-made, azioni politiche e performance). L'uso dell'ironia e dell'assurdo sono risorse presenti.

Stridentismo

L'estridentismo è stato un movimento artistico interdisciplinare iniziato nel 1921 in Messico, influenzato dalla rivoluzione messicana e dalla rivoluzione tecnologica avvenuta con l'arrivo nel paese della macchina fotografica, della macchina da scrivere e della radio, tra gli altri dispositivi. Il movimento estridentista fu influenzato anche da altre avanguardie come il futurismo, il cubismo e il dadaismo.

Pop Art

Allo stesso modo della pittura e della scultura pop, molte opere dei nuovi media fanno riferimento alla cultura commerciale, quando non sono direttamente immerse in essa. Riproducendo immagini da pubblicità, fumetti e riviste con tecniche artistiche (olio su tela, ad esempio), la Pop Art ha cercato infine di prendere le distanze dalla cultura popolare che l'ha ispirata. Al contrario, gli artisti della nuova tecnologia tendono a lavorare con gli stessi media che usano piuttosto che riconfezionarli in formati più in linea con le convenzioni mondiali.