Antica Roma

Article

August 11, 2022

L'antica Roma o l'antica Roma era sia la città di Roma che lo stato che fondò nell'antichità. La civiltà romana, di origine latina, si formò nell'VIII secolo a.C. C. dal raggruppamento di più popoli dell'Italia centrale [1] Roma si espanse oltre la penisola italiana e, dal I al V secolo, dominò il mondo mediterraneo e l'Europa occidentale conquistando e assimilando le élite locali. Durante questi secoli, la civiltà romana fu una monarchia, una repubblica oligarchica e poi un impero autocratico. Il suo dominio ha lasciato un'importante eredità linguistica, giuridica, artistica, religiosa e culturale che ha profondamente contribuito a plasmare la civiltà occidentale. L'immagine di una città in continuo divenire non corrisponde pienamente alla complessità degli eventi. La sua storia non è stata di crescita continua: al progresso (a ritmi molto diversi) sono seguiti stagnazione e talvolta anche battuta d'arresto. Tuttavia, i romani riuscirono a risolvere le difficoltà interne derivanti dalla conquista sotto la Repubblica trasformando le loro istituzioni repubblicane. L'instaurazione dell'Impero segnò l'inizio di un periodo in cui la conquista romana raggiunse i limiti del mondo conosciuto a quel tempo. A partire dal III secolo, il mondo romano subì grandi invasioni barbariche dal nord Europa e dall'Asia. Per resistergli, l'Impero dovette creare una nuova struttura burocratica e militare. Questo periodo coincise con l'affermazione del cristianesimo come religione di stato e la divisione dell'Impero in una metà occidentale e una orientale. In preda all'instabilità interna e alle invasioni germaniche, la parte occidentale dell'Impero (che comprendeva Hispania, Gallia, Gran Bretagna, Nord Africa e Italia) crollò nel 476 d.C. Tuttavia, la parte orientale dell'Impero, governata da Costantinopoli (che includeva la Grecia , Anatolia, Siria ed Egitto) sono sopravvissuti a questa crisi. Nonostante la perdita della Siria e dell'Egitto a causa dell'espansione musulmana, l'Impero d'Oriente continuò a svilupparsi fino a quando non fu definitivamente distrutto dall'Impero Ottomano nel 1453. Questo impero medievale e cristiano, chiamato "Impero Romano" dai suoi abitanti, ma chiamato "Impero Bizantino" dagli storici moderni, è l'ultimo stadio evolutivo e ininterrotto del potere imperiale e dell'amministrazione dell'Impero Romano. La civiltà romana è spesso studiata nell'antichità classica insieme all'antica Grecia, una civiltà che ha ispirato gran parte della cultura dell'antica Roma. Oltre al suo modello originario di esercizio del potere (innumerevoli sono i principi che lo vollero imitare o se ne ispirarono), l'antica Roma contribuì molto allo sviluppo del diritto, delle istituzioni e delle leggi, della guerra, dell'arte e della letteratura, dell'architettura e tecnologia, così come le lingue del mondo occidentale.

Fondazione

Fondazione secondo legenda

Secondo la tradizione romana, [a] Romolo (c. 771 aC - 716 aC) e suo fratello gemello Remo (c. 771 aC - 753 aC) furono i fondatori di Roma e del Senato romano. Una parte consistente della ricerca rimane scettica su questa tradizione, stabilendo l'origine della città alla fine dell'VIII secolo a.C. C. [2] Le possibili basi storiche per la narrazione mitologica nel suo insieme rimangono poco chiare e dibattute.[B] Numitore era il re di una città del Lazio chiamata Alba Longa. Fu detronizzato dal fratello Amulio, che lo espulse dalla città e procedette ad uccidere tutti i suoi figli maschi tranne la sua unica figlia Rea Silvia. Poiché non voleva che Rea Silvia avesse figli, la costrinse a dedicarsi al culto di Vesta, assicurandosi così che rimanesse vergine. Rea Silvia dormiva sulla riva di un fiume e il dio Marte si innamorò di lei, la possedette e la lasciò.