Grecia antica

Article

August 17, 2022

Le frasi Antica Grecia e Antica Grecia si riferiscono al periodo della storia greca che va dai secoli bui della Grecia, a partire dal 1200 aC. C. e l'invasione dorica, fino all'anno 146 a. C. e la conquista romana della Grecia dopo la battaglia di Corinto. È generalmente considerata la cultura seminale che è servita come base per la civiltà occidentale. La cultura greca ebbe una notevole influenza sull'Impero Romano, che la diffuse nei suoi territori in Europa, Nord Africa e Medio Oriente. La civiltà degli antichi greci è stata enormemente influente per la lingua, la politica, i sistemi educativi, la filosofia, la scienza e le arti, dando origine alla corrente rinascimentale dei secoli XV e XVI nel continente europeo e riemergendo anche durante i movimenti neoclassici del XVIII e XIX secolo in questo continente e in America. La civiltà greca era fondamentalmente marittima, commerciale ed espansiva. Una realtà storica in cui la componente geografica ha giocato un ruolo cruciale per quanto riguarda le caratteristiche fisiche della penisola balcanica meridionale, con i suoi aspri rilievi, la complicata attività agricola e le comunicazioni interne, mentre la sua lunga lunghezza costiera ne ha favorito l'espansione oltremare. Un fenomeno che avrebbe un impatto sostanziale anche sulla pressione demografica causata dalle successive ondate di popoli (tra cui gli Achei, gli Ioni e i Dori) che invasero e occuparono l'Ellade nel corso dei millenni III e II aC. C.

Cronologia dell'antica Grecia

Alcuni storici considerano che i primi giochi olimpici antichi nel 776 a.C. C. segnano l'inizio del periodo noto come Magna Grecia. Tra la fine del periodo Miceneo e i primi Olimpi c'è un tempo chiamato il Medioevo greco, di cui non c'è scrittura e rimangono pochi reperti archeologici. Oggi, questo periodo è incluso nelle frasi "Antica Grecia" e "Antica Grecia". Tradizionalmente si riteneva che il tempo dell'antica Grecia si concludesse con la morte di Alessandro Magno nel 323 a.C. C., all'inizio del periodo ellenistico.[1] Tuttavia, il periodo della Magna Grecia è esteso molte volte per includere il tempo fino alla conquista romana del 146 aC. Alcuni autori trattano la cronologia dell'antica Grecia come un continuum fino all'arrivo del cristianesimo nel IV secolo; ma questa opinione non è convenzionale. La storia dell'antica Grecia è solitamente suddivisa in più periodi in base alla ceramica e agli eventi politici, sociali e culturali: [2] Il Medioevo (1100 aC-750 aC) mostra disegni geometrici su ceramica. Segue l'epoca arcaica (750 a.C.-500 a.C.), in cui gli artisti creavano sculture in posizioni allungate con il "sorriso arcaico" onirico. Di solito si ritiene che l'epoca arcaica si concluda con il rovesciamento dell'ultimo tiranno di Atene nel 510 a.C. C. Il periodo classico (500 aC - 323 aC) offre uno stile diverso, considerato in seguito esemplare (cioè "classico"); il Partenone è stato costruito durante questo periodo. Il periodo ellenistico (323 a.C.-146 a.C.) è il periodo in cui la cultura e il potere della Grecia si espansero nel Vicino Oriente e nel Medio Oriente. Questo periodo inizia con la morte di Alessandro Magno e termina con la conquista romana dopo la battaglia di Corinto (146 aC). La Grecia romana, tra la conquista romana e il ristabilimento della città di Bisanzio e la sua nomina, da parte dell'imperatore Costantino I, a capitale dell'Impero Romano (Nuova Roma) ribattezzata Costantinopoli nel 329. Tarda antichità, fino all'inizio del VI secolo, con il declino del politeismo romano contro l'avanzata del cristianesimo. La fine di questo periodo è solitamente simboleggiata dalla chiusura dell'Accademia di Atene da par