Antartide Argentina

Article

June 28, 2022

Antartide argentina o Settore antartico argentino (fino al 2017) sono denominazioni che in Argentina si applicano al settore dell'Antartide compreso tra i meridiani 74° O e 25° O, il parallelo 60° S e il polo sud. Quest'area si trova all'interno del quadrante americano ed è rivendicata dalla Repubblica Argentina, che la considera come una delle sue regioni geografiche e come parte integrante del suo territorio, tuttavia, a causa del Trattato Antartico, l'Argentina non è effettiva sovrana del territorio . L'Antartide argentina è parzialmente sovrapposta, tra il Polo Sud e la Penisola Antartica (Tierra de San Martín nella cartografia ufficiale argentina), con l'area orientale del settore rivendicata dal Cile (territorio antartico cileno) e totalmente con il settore rivendicato da Regno Unito (territorio antartico britannico). Amministrativamente per l'Argentina, l'area fa parte della provincia della Terra del Fuoco, dell'Antartide e delle Isole dell'Atlantico Meridionale, integrando il dipartimento di Antártida Argentina di detta provincia. Dal 27 ottobre 2017, le Isole Orcadi meridionali fanno parte del dipartimento, precedentemente facente parte del dipartimento delle Isole dell'Atlantico meridionale. Al Dipartimento dell'Antartide Argentina non è stato assegnato alcun capoluogo di dipartimento. Le affermazioni antartiche argentine si basano su considerazioni storiche e geologiche, sulla continua presenza umana argentina dal 1904 e sulla vicinanza all'Argentina continentale americana. L'esercizio della sovranità argentina sull'Antartide argentina è reso effettivo in tutti gli aspetti che non sono limitati dalla firma del Trattato Antartico nel 1959. Detto trattato ha destinato le attività antartiche esclusivamente a scopi pacifici dei paesi firmatari e aderenti, congelando il contenzioso e prevenendo la realizzazione di nuovi crediti o l'estensione di quelli esistenti mentre sono in vigore.[4] Si noti che il Segretariato del Trattato Antartico ha sede a Buenos Aires.[5] L'area stimata dell'Antartide argentina è di 1.461.597 km², di cui 965.314 km² corrispondono alla terraferma. La calotta glaciale sulla calotta glaciale ha uno spessore medio di 2 km. Le temperature oscillano tra 0 °C in estate e -60 °C in inverno, anche se in alcuni punti possono scendere fino a circa -82 °C. L'ora UTC-3 viene utilizzata come nel continente sudamericano. L'Argentina ha 6 basi antartiche permanenti e 7 basi estive per un totale di 13.

Nomi

Settore Antartico Argentino: corrisponde alla calotta geografica derivata dall'attuazione della teoria dei settori polari che ha un vertice al Polo Sud, tra i meridiani 25° O e 74° O e il parallelo 60° S. È anche il nome dato nel decreto territoriale che ha creato il dipartimento della provincia della Terra del Fuoco, dell'Antartide e delle Isole dell'Atlantico Meridionale che comprende l'intero settore precedente ad eccezione delle Isole Orcadi Meridionali. Il 27 ottobre 2017 è stata approvata una legge che, oltre a creare il dipartimento di Tolhuin, ha cambiato il nome del dipartimento del settore antartico argentino in dipartimento antartico argentino.[6] Antartide argentina: nome generalizzato ufficiale e non ufficiale per i due significati del settore antartico argentino. Dal 27 ottobre 2017 è il nuovo nome del dipartimento. Argentártida: nome applicato in alcuni testi.[7]

Storia

Terra Australis Incognita

Il navigatore spagnolo Gabriel de Castilla salpò da Valparaíso nel marzo 1603 al comando di tre navi in ​​una spedizione commissionata dal suo cugino di primo grado, il viceré del Perù Luis de Velasco y Castilla, per sopprimere le incursioni dei corsari olandesi nei mari a sud. A quanto pare quella spedizione ha raggiunto 64° di latitudine sud. Non sono stati ancora trovati documenti negli archivi spagnoli che confermano la latitudine raggiunta e se hanno fatto avi