Cibo

Article

June 28, 2022

Il cibo è qualsiasi sostanza consumata per fornire supporto nutrizionale a un essere vivente.[1] Gli alimenti sono generalmente di origine vegetale, animale o fungina e contengono nutrienti essenziali, come carboidrati, grassi, proteine, vitamine o minerali. La sostanza viene ingerita da un organismo e assimilata dalle cellule del corpo per fornire energia, sostenere la vita o stimolare la crescita. Diverse specie di animali hanno diversi comportamenti alimentari che soddisfano le esigenze dei loro specifici metabolismo, spesso evoluti per riempire una specifica nicchia ecologica all'interno di specifici contesti geografici. Oltre agli scopi nutrizionali, l'alimentazione umana è associata ad aspetti sociali e culturali, sanitari e psicologici. Così, ad esempio, le bevande alcoliche nell'alimentazione umana non hanno alcun interesse nutrizionale, ma hanno un interesse interessato. Pertanto, sono considerati cibo. Non sono invece considerate cibo le sostanze che non vengono ingerite o che, una volta ingerite, alterano le funzioni metaboliche dell'organismo. In questo modo, gomme da masticare, tabacco, medicinali e altri farmaci non sono considerati cibo. Gli alimenti contengono sostanze nutritive e non, come la fibra vegetale, che, sebbene non fornisca materia ed energia all'uomo, favorisce il funzionamento della digestione. Gli alimenti sanitari sono oggetto di studio di diverse discipline scientifiche: la biologia, e soprattutto la scienza della nutrizione, studia i meccanismi di digestione e metabolizzazione degli alimenti, nonché l'eliminazione dei rifiuti da parte degli organismi; l'ecologia studia le catene alimentari; la chimica degli alimenti analizza la composizione degli alimenti e i cambiamenti chimici che subiscono quando vengono applicati loro processi tecnologici e la tecnologia alimentare studia la preparazione, la produzione e la manipolazione dei prodotti alimentari destinati al consumo umano.

Fonti alimentari

Quasi tutti gli alimenti sono di origine animale o vegetale, anche se ci sono alcune eccezioni. Gli alimenti che non provengono da fonti animali o vegetali includono vari funghi commestibili, compresi i funghi. I funghi, batteri ambientali, vengono utilizzati nella preparazione di cibi in salamoia e fermentati, come pane lievitato, vino, birra, formaggio, sottaceti e yogurt. Molte culture consumano alghe e persino cianobatteri come la spirulina.[2] Inoltre, il sale viene spesso consumato come aroma o conservante e il bicarbonato di sodio viene utilizzato nella preparazione del cibo. Entrambe le sostanze sono inorganiche e come l'acqua, una parte importante della dieta umana.

Piante

Molte piante o loro parti vengono mangiate come cibo. Esistono circa 2.000 specie di piante coltivate a scopo alimentare e molte hanno diversi tipi di colture distintive.[2] Gli alimenti di origine vegetale possono essere classificati come quelli che forniscono i nutrienti necessari per la crescita iniziale delle piante. Di conseguenza, i semi sono spesso pieni di energia e sono buone fonti di cibo per gli animali, compreso l'uomo. In effetti, la maggior parte di tutti gli alimenti consumati dall'uomo sono semi. Ciò include cereali (come mais, grano e riso), legumi (come fagioli, piselli e lenticchie) e noci. I semi oleosi vengono spesso spremuti per produrre oli, inclusi oliva, girasole, colza e sesamo.[2] I frutti sono le estensioni mature delle piante, che includono i semi all'interno. I frutti spesso sembrano attraenti per gli animali in modo che li mangino ed espellono i semi su lunghe distanze. I frutti sono una parte significativa della dieta della maggior parte delle culture. alcuni frutti,