1997

Article

July 3, 2022

Il 1997 (MCMXCVII) era un anno comune che iniziava il mercoledì nel calendario gregoriano. Era anche il numero 1997 anno Domini o la designazione dell'era cristiana, oltre al novantasettesimo del secondo millennio, al novantasettesimo del Novecento e all'ottavo degli anni novanta.

Eventi

Gennaio

1 gennaio: in Messico vengono apportate modifiche alle chiamate interurbane. 5 gennaio: le truppe della Federazione Russa annunciano il loro ritiro dalla Cecenia. 7 gennaio: ad Algeri un'autobomba provoca 13 morti davanti alla società Senox. 8 gennaio: a Madrid, l'ETA assassina il tenente colonnello Jesús Cuesta, dopo l'annuncio di Herri Batasuna di "un futuro di sofferenza". 9 gennaio: La casa automobilistica General Motors accetta di ritirare la causa contro la società tedesca Volkswagen. 10 gennaio: in Nicaragua si insedia come presidente Arnoldo Alemán. 13 gennaio: in Costa Rica, un totale di 102 paesi in via di sviluppo, i membri del Gruppo dei 77 e la Repubblica popolare cinese iniziano un incontro di tre giorni. 14 gennaio: lo spagnolo José María Gil-Robles y Gil-Delgado viene eletto presidente del Parlamento europeo. 17 gennaio: in tutta la Spagna, decine di migliaia di persone manifestano per chiedere la libertà di Cosme Delclaux e Ortega Lara, rapiti dalla banda armata ETA. 18 gennaio: in Ruanda vengono assassinati tre operatori umanitari spagnoli della Ong Medici del mondo: Luis Valtueña, Flors Sirera e Manuel Madrazo. 20 gennaio: negli Stati Uniti, il presidente Bill Clinton inizia il suo secondo mandato. 22 gennaio: Madeleine Albright diventa la prima donna a ricoprire la carica di Segretario di Stato degli Stati Uniti. 25 gennaio: a Pinamar (Argentina) viene assassinato il fotografo José Luis Cabezas per ordine dell'imprenditore Alfredo Yabrán.

Febbraio

2 febbraio: viene inaugurato negli Stati Uniti il ​​Microcredit Summit, movimento internazionale volto a concedere piccoli aiuti finanziari ai 100 milioni di famiglie più povere del mondo affinché possano dedicarle a specifiche attività produttive. 4 febbraio: i governi di Stati Uniti, Francia e Regno Unito decidono di creare un fondo per risarcire le vittime dell'Olocausto, la cui base parte da 68 milioni di dollari in lingotti. 5 febbraio: negli Stati Uniti, le società di intermediazione mobiliare Morgan Stanley e Dean Witter annunciano la fusione con quella che formerà la più grande società di titoli di Wall Street, con fondi per 270 miliardi di dollari. 5 febbraio: in Ecuador, il Congresso Nazionale (su richiesta dei movimenti sociali e dei cittadini), destituisce l'avvocato e cantante Abdalá Bucaram dalla sua carica di presidente, adducendo "incapacità mentale a governare" e nomina presidente ad interim Fabián Alarcón, poi presidente di Congresso. Bucaram non accetta quanto stabilito dal congresso e la vicepresidente Rosalía Arteaga assume le funzioni di presidenza per due giorni. 7 febbraio: gli Stati Uniti pongono il veto alla bozza di risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite elaborata dall'Unione europea contro il progetto israeliano di costruire un quartiere ebraico nel settore orientale di Gerusalemme. 10 febbraio: a Madrid, l'ETA assassina il magistrato della Corte Suprema Rafael Martínez, ea Granada il parrucchiere civile della base militare di Armilla, Domingo Puente Marín. 11 febbraio: in Ecuador, l'ex presidente del Congresso, Fabián Alarcón, diventa capo dello Stato dell'Ecuador fino al 10 agosto 1998, per decisione del Parlamento. 11 febbraio: in Perù, il governo incontra i membri di un comando armato del Movimento rivoluzionario Túpac Amaru (MRTA). 11 febbraio: a Tolosa (Guipúzcoa), il gruppo terroristico ETA assassina l'industriale Francisco Arratibel Fuentes. 13 febbraio: in Spagna il Congresso approva il disegno di legge sulla liberalizzazione delle telecomunicazioni e fissa le condizioni per la seconda op