1966

Article

June 30, 2022

Il 1966 (MCMLXVI) era un anno comune che iniziava il sabato secondo il calendario gregoriano.

Eventi

Gennaio

1 gennaio: nella Repubblica Centrafricana, il colonnello Jean-Bédel Bokassa rovescia il presidente David Dacko. La Costituzione ei diritti civili sono sospesi. 2 gennaio: negli Stati Uniti, i dipendenti dei trasporti pubblici di New York scioperano (che termina il 13 gennaio). 3 gennaio: All'Avana (Cuba) si riunisce la Prima Conferenza Tricontinentale (con più di 500 delegati). Terminerà il 15 gennaio. Viene creata l'OSPAAAL (Organizzazione di Solidarietà tra i Popoli dell'Africa, dell'Asia e dell'America Latina), che invita i popoli del mondo a “creare uno, due, tre Vietnam”. Primo test LSD al Fillmore (San Francisco). Il primo aereo spia Lockheed SR-71 entra in servizio negli Stati Uniti. 4 gennaio: Nell'Alto Volta (oggi Burkina Faso) i militari Aboubacar Sangoulé Lamizana rovesciano il primo presidente Maurice Yaméogo. In Francia, un incendio dovuto a una fuga di gas alla raffineria di petrolio di Feyzin (vicino a Lione) provoca 84 feriti e 18 morti (11 dei quali vigili del fuoco). Dal 4 al 10 gennaio: a Tashkent - capitale dell'Uzbekistan (una delle repubbliche dell'Unione Sovietica) - ci sono i primi ministri di India e Pakistan. 5 gennaio: in Francia, rielezione del governo di Georges Pompidou, sconfitta di Valéry Giscard d'Estaing. 6 gennaio: Vicente Soto vince il premio Nadal per il suo romanzo La zancada. 7 gennaio: in Francia vengono creati gli IUT (Istituti Universitari di Tecnologia). 10 gennaio: In Unione Sovietica i negoziati di pace tra Pakistan e India si concludono con successo. In Francia, il quotidiano L'Express pubblica la storia di Georges Figon, che ha partecipato al rapimento di Mehdi Ben Barka (il 18 gennaio la polizia francese annuncerà che Figon si è suicidato prima di essere arrestato). 11 gennaio: In India muore il primo ministro Lal Bahadur Shastri. A Lagos (Rhodesia, l'attuale Zimbabwe) inizia una conferenza sulla situazione nazionale. 12 gennaio: il presidente degli Stati Uniti, Lyndon Johnson, dichiara che i soldati americani devono rimanere nel Vietnam del Sud fino alla fine dell'aggressione comunista. 13 gennaio: In un pozzo a 183 metri di profondità, nell'area U9br del Nevada Atomic Test Site (circa 100 km a nord-ovest della città di Las Vegas), alle 7:37 (ora locale) gli Stati Uniti fanno esplodere la loro bomba atomica Maxwell, sotto i 20kt. Sono le 442 delle 1.132 bombe che gli Stati Uniti hanno fatto esplodere tra il 1945 e il 1992. Due isole dell'arcipelago Juan Fernández (Cile) ricevono nuovi nomi: Robinson Crusoe (precedentemente chiamata Más a Tierra) e Alejandro Selkirk (precedentemente Más Afuera). Negli Stati Uniti - nel quadro dell'apartheid che ha devastato quel Paese fino al 1967 - Robert C. Weaver viene nominato Segretario per lo Sviluppo Urbano, e diventa il primo afroamericano ad accedere al gabinetto di governo di quel Paese. 15 gennaio: In Nigeria i militari prendono il potere con la violenza. Il governo sovietico a Mosca annuncia la morte di Sergei Korolyov, ingegnere capo del Programma spaziale sovietico. 16 gennaio: All'Avana, durante la Prima Conferenza della Solidarietà dei Popoli dell'Asia, dell'Africa e dell'America Latina e su iniziativa del suo presidente Salvador Allende, le 27 delegazioni latinoamericane hanno deciso di creare l'Organizzazione di Solidarietà Latinoamericana (OLAS), che convoca il americani a "fare della catena montuosa delle Ande una gigantesca Sierra Maestra tricontinentale". A Montevideo (Uruguay) esce il primo numero della rivista Marcha. 17 gennaio: In Spagna si scontrano due aerei americani (un B-52 Stratofortress e un KC-135 Stratotanker). Quattro bombe atomiche da 70 chilotoni cadono in mare, tre nei pressi di Palomares e un'altra nei pressi di Almería. In Nigeria si contrasta il golpe di due giorni