1962

Article

June 25, 2022

Il 1962 (MCMLXII) era un anno comune iniziato il lunedì secondo il calendario gregoriano.

Eventi

Gennaio

1 gennaio: Samoa diventa indipendente dalla Nuova Zelanda. Nella Repubblica Dominicana, dopo l'assassinio del dittatore Rafael Leónidas Trujillo, assunse la presidenza il Consiglio di Stato, presieduto da Joaquín Balaguer. 2 gennaio: in Colombia viene revocato lo stato d'assedio dichiarato nel 1949. 3 gennaio: nella Città del Vaticano, papa Giovanni XXIII scomunica il leader comunista Fidel Castro. 4 gennaio: l'OSA revoca le sanzioni imposte alla Repubblica Dominicana nel 1960. 8 gennaio: ad Harmelen (Paesi Bassi) muoiono 93 persone nell'incidente ferroviario più grave della storia di quel Paese. 9 gennaio: All'Avana viene firmato un protocollo tra Unione Sovietica e Cuba, per lo scambio commerciale di 60 milioni di dollari nel corso di quest'anno. Nel comune cubano di Ciénaga de Zapata (provincia di Matanzas), membri del gruppo terroristico anticastrista Movimiento Demócrata Cristiano - armati e sponsorizzati dalla CIA statunitense - sparano e bruciano vivo Jesús Sardiñas Álvarez (17), contadino e membro della Milizie Nazionali Rivoluzionarie [1] Nella fattoria La Rosa, nel comune di Agramonte (nella provincia cubana di Matanzas), la banda terroristica di Perico (Pedro Sánchez González) - nell'ambito degli attentati terroristici organizzati dalla CIA statunitense - tortura il contadino Crecencio Martell García ma non lo uccide.[2] In Iran, il governo di Ali Aminí intraprende per ordine di Shah Mohammad Reza Pahlaví una riforma agraria, inizio del programma di riforma di stile modernista chiamato "Rivoluzione Bianca" o "Rivoluzione dello scià e del popolo". In un pozzo a 302 metri di profondità, nell'area U3ap del Nevada Atomic Test Site (circa 100 km a nord-ovest della città di Las Vegas), alle 8:30 (ora locale) gli Stati Uniti fanno esplodere la loro bomba atomica Stoat, 5.1 kilotoni. È la 208° bomba su 1.132 che gli Stati Uniti hanno fatto esplodere tra il 1945 e il 1992. 10 gennaio: Nell'innevato Huascarán (Perù) una valanga provoca 4.000 morti. A Pinar del Río (Cuba, la banda terroristica di "Machete" (Francisco Robaina Domínguez) - nell'ambito degli attentati terroristici organizzati dalla CIA statunitense - attacca una casa e ferisce un contadino. 11 gennaio: a Los Lamentos Chihuahua (Messico), si registra -29°C (-20,2°F), la temperatura più bassa in una popolazione. 15 gennaio: a sud del villaggio di El Nicho, nella catena montuosa dell'Escambray (nella provincia cubana di Sancti Spíritus), la banda terroristica di Realito (Jesús Ramón Real Hernández) assalta una casa nella fattoria di El Naranjito e uccide il contadino Valentín Alonso Maceda e suo figlio Valentín Alonso Barrera [2] 18 gennaio: in un pozzo a 261 metri di profondità, nell'area U3ao del Nevada Atomic Test Site (circa 100 km a nord-ovest della città di Las Vegas), alle 10:00 (ora locale) gli Stati Uniti fanno esplodere i suoi 6,4 kiloton di Agouti bomba atomica. È la 209a bomba su 1.132 che gli Stati Uniti hanno fatto esplodere tra il 1945 e il 1992. 29 gennaio: a Buenos Aires (Argentina), il presidente Arturo Frondizi e i tre segretari militari firmano un atto che impegna alla messa al bando di Juan Domingo Perón.[3] 30 gennaio: n un pozzo a 363 metri di profondità, nell'area U3aq del Nevada Atomic Test Site (circa 100 km a nord-ovest della città di Las Vegas), alle 10:00 (ora locale) gli Stati Uniti fanno esplodere il suo Ghiro atomico da 10 kilotoni bomba. È la 210a bomba su 1.132 che gli Stati Uniti hanno fatto esplodere tra il 1945 e il 1992. A gennaio, in Venezuela, il presidente Rómulo Betancourt ha messo fuori legge il Partito Comunista e il MIR (Movimiento de Izquierda Revolucionario), armi politiche della guerriglia. In tutto il paese l'esercito combatte contro i gruppi armati.

Febbraio

2 febbraio: in Guatemala il governo dichiara lo stato d'assedio, dopo