Forze aeree dell'esercito degli Stati Uniti

Article

August 17, 2022

L'United States Army Air Forces (USAAF o AAF) era il principale componente del servizio di guerra aerea terrestre dell'esercito degli Stati Uniti e di fatto il ramo del servizio di guerra aerea degli Stati Uniti durante e immediatamente dopo la seconda guerra mondiale (1941-1945). È stato creato il 20 giugno 1941 come successore del precedente United States Army Air Corps ed è il diretto predecessore dell'United States Air Force, oggi una delle sei forze armate degli Stati Uniti. L'AAF era un componente dell'esercito degli Stati Uniti, che il 2 marzo 1942 fu diviso funzionalmente per ordine esecutivo in tre forze autonome: le Army Ground Forces, gli United States Army Services of Supply (che nel 1943 divennero Army Service Forces), e l'Aeronautica Militare. Ognuna di queste forze aveva un comandante generale che rispondeva direttamente al capo di stato maggiore dell'esercito. L'AAF amministrava tutte le parti dell'aviazione militare precedentemente distribuite tra l'Air Corps, il General Headquarters Air Force e i comandanti di area del corpo delle forze di terra, e divenne così la prima organizzazione aerea dell'esercito degli Stati Uniti a controllare le proprie installazioni e il personale di supporto. La dimensione massima dell'AAF durante la seconda guerra mondiale fu di oltre 2,4 milioni di uomini e donne in servizio e quasi 80.000 aerei nel 1944 e 783 basi nazionali nel dicembre 1943. Entro il "VE Day", le forze aeree dell'esercito avevano 1,25 milioni di uomini di stanza oltremare e operato da oltre 1.600 aeroporti in tutto il mondo. L'Army Air Forces è stata creata nel giugno 1941 per fornire all'arma aerea una maggiore autonomia in cui espandersi in modo più efficiente, per fornire una struttura per i gradi di comando aggiuntivi richiesti da una forza notevolmente aumentata, e per porre fine a una battaglia amministrativa sempre più divisiva all'interno dell'esercito per il controllo della dottrina e dell'organizzazione dell'aviazione che era in corso dalla creazione di una sezione aeronautica all'interno dell'US Army Signal Corps nel 1914. L'AAF successe sia all'Air Corps, che era stato il ramo statutario dell'aviazione militare dal 1926, e la GHQ Air Force, che era stata attivata nel 1935 per placare le richieste degli aviatori per un'aeronautica indipendente simile alla Royal Ai r Forza che era già stata costituita nel Regno Unito. Sebbene altre nazioni avessero già forze aeree separate indipendenti dal loro esercito o marina (come la Royal Air Force britannica e la Luftwaffe tedesca), l'AAF rimase una parte dell'esercito fino a quando una riorganizzazione della difesa nel dopoguerra portò al passaggio dal Congresso degli Stati Uniti del National Security Act del 1947 con la creazione di una United States Air Force indipendente nel settembre 1947. Nella sua espansione e conduzione della guerra, l'AAF divenne più di un semplice braccio della più grande organizzazione. Alla fine della seconda guerra mondiale, le forze aeree dell'esercito erano diventate praticamente un servizio indipendente. Per regolamento e ordine esecutivo, era un'agenzia subordinata del Dipartimento della Guerra degli Stati Uniti (come lo erano le forze di terra dell'esercito e le forze di servizio dell'esercito) incaricata solo di organizzare, addestrare ed equipaggiare unità di combattimento e con responsabilità limitata alle forze armate continentali. Stati Uniti. In realtà, il Comando AAF controllava la condotta di tutti gli aspetti della guerra aerea in ogni parte del mondo, determinando la politica aerea e impartendo ordini senza trasmetterli tramite il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito. Questo "contrasto tra teoria e fatto è... fondamentale per la comprensione dell'AAF".

Creazione

Problemi di unità di comando nell'Air Corps

Le radici dell'Army Air Forces sono nate nella formulazione di teorie di bombardamento strategico presso l'Air Corps Tactical School che hanno dato nuovo impulso alle argomentazioni per un'aeronautica indipendente, a cominciare da quelle sposate dal Brig. Gen. Billy Mitchell che ha portato alla sua successiva corte marziale. Nonostante una percezione di resistenza e persino di intralcio allora da parte della burocrazia nello Stato Maggiore del Dipartimento della Guerra (WDGS), gran parte della quale era attribuibile alla mancanza di fondi, l'Air Corps fece poi grandi passi avanti negli anni '30, sia organizati