La nuova stampa

Article

January 30, 2023

The New Press è un editore indipendente di libri di interesse pubblico senza scopo di lucro fondato nel 1992 da André Schiffrin (Chevalier della Légion d'honneur) e Diane Wachtell, che pubblica molti libri con un punto di vista politico di sinistra.

Dettagli

Nel 1990 André Schiffrin si dimise da caporedattore di Pantheon Books e nel giro di due anni raccolse abbastanza soldi per lanciare la New Press, con l'ex editore di Pantheon Diane Wachtell. Molti degli autori di Schiffrin del Pantheon, tra cui Studs Terkel, partirono per unirsi a lui. La New Press è un'organizzazione senza scopo di lucro la cui missione dichiarata è quella di pubblicare libri che "promuovono e arricchiscono la discussione pubblica e la comprensione delle questioni vitali per la nostra democrazia e per una maggiore mondo equo». Schiffrin ha paragonato il ruolo di The New Press a quello della televisione pubblica, della radio e della stampa universitaria, concentrandolo su libri con argomenti più rischiosi; molti libri della New Press hanno promosso l'attivismo sociale e le cause liberali, che Calvin Reid di Publishers Weekly ha caratterizzato come la missione principale dell'editore. Il modello di business di The New Press combina le entrate editoriali con le sovvenzioni filantropiche e si è a lungo concentrato sulle collaborazioni accademiche e sulla diversità del personale e degli autori, gestendo un programma di tirocinio volto ad attirare candidati provenienti da minoranze etniche nell'industria editoriale. Victor Navasky, scrivendo su The Nation nel 2013, lo definì "un audace esperimento nell'editoria di libri senza scopo di lucro e relativamente radicale", i cui cinquanta libri pubblicati all'anno erano "praticamente tutti [...] di conseguenza sociale". Schiffrin era caporedattore per più di un decennio, ed è rimasto "direttore fondatore ed editore in generale" fino alla sua morte nel 2013. Nel 2020 il consiglio di amministrazione comprendeva Gara Lamarche, Theodore M. Shaw, Sarah Burnes, Amy Glickman e Diane Wachtell. Notevoli autori di New Press includono Alice Walker e Bill Moyers. Embracing Defeat: Japan in the Wake of World War II di John W. Dower è stato pubblicato da New Press e ha vinto il Premio Pulitzer per la saggistica generale nel 2000. I libri di New Press più venduti includono The Good War di Studs Terkel; Il nuovo Jim Crow di Michelle Alexander; e Capire il potere di Noam Chomsky. Tre nuovi libri per la stampa sono stati inclusi in Publishers Weekly's Best Books of 2018: What We Talk About When We Talk About Rape di Sohaila Abdulali, The Lost Education of Horace Tate del presidente dell'AERA Vanessa Siddle Walker e Slave Old Man di Patrick Chamoiseau.

Premi

Nuovi libri stampa premiati: 1994: George Wittenborn Memorial Award dalla Art Libraries Society of North America per Mining the Museum: an Installation di Fred Wilson, a cura di Lisa G. Corrin. 1994: Lincoln Prize in Civil War History for Free at Last: A Documentary History of Slavery, Freedom, and the Civil War a cura di Ira Berlin, Barbara Fields, Steven Miller, Joseph Reidy e Leslie Rowland. 1996: Premio Infinity dell'International Center of Photography per aver scritto per immaginarci: l'identità afroamericana nella fotografia di Deborah Willis. 2000: Premio Pulitzer per la saggistica generale per Embracing Defeat di John W. Dower: Japan in the Wake of World War II. 2015: Silver Gavel Award dall'American Bar Association a Nell Bernstein. Bruciando la casa: la fine del carcere minorile. 2015: Martin Duberman ha nominato un libro d'onore per lo Stonewall Book Award, Hold Tight Gently: Michael Callen, Essex Hemphill e il campo di battaglia dell'AIDS

Riferimenti

Collegamenti esterni

Sito ufficiale Trovare aiuto per i record di New Press alla Columbia University. Biblioteca di libri rari e manoscritti.