Sic

Article

August 10, 2022

L'avverbio latino sic ("così", "così"; per esteso: sic erat scriptum, "così fu scritto") inserito dopo una parola o un passaggio citato indica che la materia citata è stata trascritta o tradotta esattamente come si trova nel testo di partenza, completo di ortografia, punteggiatura o grammatica errati, arcaici o in altro modo non standard. Si applica anche a qualsiasi asserzione sorprendente, ragionamento errato o altra questione che potrebbe essere interpretata come un errore di trascrizione. L'uso tipico è informare il lettore che eventuali errori o apparenti errori nel materiale citato non derivano da errori nel corso della trascrizione, ma sono riprodotti intenzionalmente, esattamente come appaiono nel testo di partenza. Generalmente è posto all'interno di parentesi quadre per indicare che non fa parte dell'argomento citato. Sic può anche essere inserito in modo derisorio o sarcastico, per richiamare l'attenzione sugli errori di ortografia o sulla logica errata dello scrittore originale, o per mostrare disapprovazione generale o antipatia per il materiale.

Etimologia e uso storico

Sebbene occasionalmente venga erroneamente identificato come una parola abbreviata, sic è un avverbio latino usato in inglese come avverbio e, in modo derivato, come sostantivo e verbo. L'avverbio sic, che significa "intenzionalmente così scritto", è apparso per la prima volta in inglese intorno al 1856. Deriva dall'avverbio latino sīc, che significa "così, così, in questo modo". Secondo l'Oxford English Dictionary, la forma verbale di sic, che significa "segnare con un sic", emerse nel 1889, il lavoro di E. Belfort Bax in The Ethics of Socialism ne è un primo esempio.

Etimologie false

A volte, sic è stato erroneamente identificato come un acronimo (e quindi talvolta erroneamente scritto con i punti): "s.i.c." si dice che stia per "scritto nel contesto", "detto nel contesto", "detto nella copia", "l'ortografia è corretta", "scritto in modo errato" e altre frasi etimologiche popolari simili. Questi sono tutti errati e sono semplicemente backronyms da sic.

Uso moderno

L'uso del sic è notevolmente aumentato a metà del XX secolo. Ad esempio, nelle opinioni dei tribunali statali degli Stati Uniti prima del 1944, sic è apparso 1.239 volte nel database Westlaw; in quelli dal 1945 al 1990 è apparso 69.168 volte. Il suo uso come forma di scherno, meritato o meno, è stato citato come un fattore importante in questo aumento. L'uso smodato del sic ha creato alcune polemiche, portando alcuni editori, tra cui lo studioso bibliografico Simon Nowell-Smith e il critico letterario Leon Edel, a esprimersi contro di esso.

Uso convenzionale

Sic, nella sua forma tra parentesi, è più spesso inserito in materiale citato o ristampato per indicare una meticolosa accuratezza nella riproduzione del testo precedente, nonostante sembri al lettore un'ortografia errata o inusuale (ortografia, punteggiatura, grammatica, sintassi, fatto, logica, eccetera.). Diverse guide all'uso raccomandano di utilizzare un sic tra parentesi principalmente come aiuto per il lettore, non come indicatore di disaccordo con la fonte.

Utilizzare per denotare arcaismi e dialetto

Sic può mostrare che un'espressione non comune o arcaica è riportata fedelmente, come quando si cita la Costituzione degli Stati Uniti: "La Camera dei Rappresentanti sceglierà [sic] il loro Presidente ..." Tuttavia, diverse guide scritte scoraggiano il suo uso per quanto riguarda il dialetto, come nei casi di differenze ortografiche tra l'inglese americano e quello britannico. La comparsa di un sic tra parentesi dopo la parola analizzare in una recensione di un libro ha portato Bryan A. Garner a commentare, "tutto ciò che il citazione (o l'editore troppo zelante) ha dimostrato era ignoranza dell'uso britannico".

Utilizzare come una forma di ridicolo

L'uso di sic può essere visto come un appello al ridicolo, intenzionale o meno, perché mette in evidenza le irregolarità percepite. L'applicazione di sic con l'intento di denigrare è stata chiamata "uso ottenebrato" perché riflette un "falso senso di superiorità" nei suoi utenti. Il seguente esempio tratto dal Times di Londra dimostra come l'interpolazione di sic possa screditare un'affermazione citata. Il magazzino esiste da 30 anni e ha 263 negozi, suggerendo un lar