Fastidio pubblico

Article

August 11, 2022

Nel diritto penale inglese, il disturbo pubblico è una classe di reati di diritto comune in cui la lesione, la perdita o il danno sono subiti dal pubblico, in generale, piuttosto che da un individuo, in particolare.

In Australia

Nella causa Kent v Johnson, la Corte Suprema dell'ACT ha ritenuto che il disturbo pubblico sia "un atto o un'omissione illegale ... che mette in pericolo la vita, la sicurezza, la salute, la proprietà o il comfort del pubblico o dal quale il pubblico è ostacolato nell'esercizio o godimento di qualsiasi diritto comune a tutti”. E inoltre, il disturbo pubblico è un reato penale per alcune leggi comuni e per legge in alcuni stati. Per stabilire un caso prima facie di disturbo pubblico, un privato dovrà provare: (1) il diritto di citare in giudizio, (2) che l'ingerenza è con un diritto pubblico e (3) che l'ingerenza dell'imputato è sostanziale e irragionevole. (1): titolo di citazioneNella causa Walsh v Ervin, come di solito si afferma il principio generale, un individuo non può citare in giudizio da solo per il sollievo di un disturbo ad una strada pubblica a meno che non abbia subito un danno particolare, nel senso di alcuni pregiudizio sostanziale, diretto e non meramente consequenziale, al di là di quello subito dal pubblico in genere. (2): l'interferenza è con un diritto pubblicoNel caso Attorney-General v PYA Quarries Ltd, un fastidio così diffuso nella sua portata o così indiscriminato nei suoi effetti che non sarebbe ragionevole aspettarsi che una persona avvii un procedimento sul suo propria responsabilità di porvi fine, ma che dovrebbe essere assunta sotto la responsabilità della comunità in generale (3): l'interferenza è sostanziale e irragionevole L'interferenza deve essere sostanziale e irragionevole per stabilire un disturbo pubblico. Nel mondo moderno, i disagi e i fastidi quotidiani fanno parte di un'ingerenza irragionevole e sostanziale. Tuttavia, ci sono alcuni esempi che mostrano che anche se potrebbe causare interferenze al pubblico, non vi è alcun disturbo pubblico. Ad esempio, nella causa Maitland v Raisbeck, "sembrerebbe che ogni conducente di un veicolo su strada sarebbe trasformato in un assicuratore per difetti latenti in queste macchine", anche se si è creato un pericolo a causa dell'uso morale del veicolo. Nel caso Silservice Pty Ltd v Supreme Bready Pty Ltd, Roper Chief Judge in Equity ha dichiarato che: sembra che in casi di questo tipo se l'imputato ha a sua disposizione mezzi ragionevoli per rimuovere o evitare l'ostruzione, è responsabile del disturbo se non adotta tali mezzi. Il test non è se sia stata causata un'ostruzione, ma se l'ostruzione avrebbe potuto essere ragionevolmente evitata. Ritengo, tuttavia, che questo non sia l'unico test per verificare se una persona sia responsabile del fastidio causato dall'assemblea di una folla, e che una responsabilità più assoluta ricada sulla persona la cui attività consiste nell'adunarsi di una folla , o che, al di là di ogni considerazione sulla condotta in buona fede dei suoi affari, continua deliberatamente a radunare la folla. (citazioni omesse).

Discussione

L'azione di disturbo iniziò nell'Inghilterra del XII secolo come atto penale, appartenente solo alla Corona. Veniva utilizzato nei casi che riguardavano l'invasione della terra del re o il blocco di strade pubbliche o corsi d'acqua. Il re ha cercato di punire queste violazioni criminali, comunemente note come "purprestures", attraverso procedimenti penali. Nel corso del tempo, le attività perseguite come molestie pubbliche includevano di tutto, dall'appropriazione indebita di fondi pubblici all'avere un recinto della tigre vicino a un'autostrada, dall'aiutare un maniaco omicida a fuggire al mettere un cadavere mutilato sulla soglia di casa e dalla vendita di carne marcia alla "suddivisione delle case per il punto in cui diventano 'infastiditi' dai poveri». Come dimostrano questi esempi, l'autorità iniziale per avviare azioni di disturbo pubblico è stata derivata dal "potere di polizia" del sovrano. Spencer (1989 a 59) descrive il reato come "un sacco di cianfrusaglie che oggi dovremmo chiamare "reati di benessere pubblico". '". Ma la caratteristica comune del delitto è che m