Ordine del Sacro Tesoro

Article

January 30, 2023

L'Ordine del Sacro Tesoro (瑞宝章, Zuihō-shō) è un ordine giapponese, istituito il 4 gennaio 1888 dall'imperatore Meiji come Ordine di Meiji. Originariamente assegnato in otto classi (dall'ottavo al primo, in ordine crescente di importanza), dal 2003 è stato assegnato in sei classi, le due medaglie più basse sono state abolite quell'anno. L'ordine giapponese più ampiamente conferito, viene assegnato a coloro che hanno ottenuto risultati distinti in campi di ricerca, industrie, assistenza sanitaria, assistenza sociale, settori del governo statale/locale o nel miglioramento della vita per le persone handicappate/disabili. decorazione, l'ordine è stato messo a disposizione delle donne dal 1919; viene conferito per meriti sia civili che militari, anche se di grado inferiore a quello richiesto per il conferimento dell'Ordine del Sol Levante.

Classi

L'Ordine può essere conferito in una qualsiasi delle sei classi. Convenzionalmente si prepara un diploma che accompagni le insegne dell'ordine, e in alcuni rari casi sarà aggiunta la firma personale dell'imperatore. Come illustrazione della formulazione del testo, una traduzione di un diploma rappresentativo del 1929 dice: "Per grazia del cielo, imperatore del Giappone, seduto sul trono occupato dalla stessa dinastia da tempo immemorabile, Conferiamo la Seconda Classe dell'Ordine Imperiale di Meiji a Henry Waters Taft, cittadino degli Stati Uniti d'America e direttore della Japan Society of New York, e lo investiamo delle insegne della stessa classe dell'Ordine del Doppi Raggi del Sol Levante, in espressione della buona volontà che nutriamo nei suoi confronti. "In fede di che, abbiamo qui apposto la nostra mano e fatto apporre il Gran Sigillo di Stato al Palazzo Imperiale, Tokyo, questo tredicesimo giorno del quinto mese del quarto anno di Shōwa, corrispondente al 2.589° anno dalla ascesa al trono dell'imperatore Jimmu."

Insegne

Le insegne dell'ordine incorporano i simboli dei tre tesori imperiali: lo Specchio Yata, così sacro che nemmeno l'Imperatore può guardarlo; il gioiello Yasakani, che è fatto della migliore giada; e la spada personale dell'imperatore. La stella per il Gran Cordone e la Seconda Classe è simile al distintivo come descritto sopra, ma effettivamente con due serie di croci maltesi, una in oro e una in argento posizionata in diagonale. Viene indossato sul petto a sinistra dal Gran Cordone, sul petto a destra (senza altre insegne) dalla 2a classe. Il distintivo per le classi dalla prima alla sesta è una croce di Malta, in oro (classe 1a-4a), dorato e argento (classe 5a) e argento (6a classe), con raggi smaltati bianchi (che rappresentano la spada). Il disco centrale è blu, recante una stella d'argento a otto punte (che rappresenta lo specchio), circondata da una ghirlanda con puntini smaltati di rosso (che rappresenta il gioiello). Il distintivo è sospeso su un nastro, portato come una fusciacca sulla spalla destra dal Gran Cordone, come una collana dai maschi di 2a e 3a classe, sul petto sinistro (il nastro piegato a triangolo) dal 4 al 6 classi (con coccarda per la 4a classe). Per le femmine dalla 2a alla 6a classe, il nastro è un fiocco portato sulla spalla sinistra (con una coccarda per la 4a classe). Fino al 2003, quando fu abolito, il distintivo di settima e ottava classe era una medaglia d'argento a otto punte, parzialmente dorata per la settima classe, con rappresentazioni del solo specchio e del gioiello. Il distintivo è sospeso su un nastro, indossato dagli uomini sul petto a sinistra (il nastro piegato a triangolo). Per le donne, il nastro è un fiocco indossato sulla spalla sinistra. Fino al 2003, il nastro dell'ordine era di un azzurro molto chiaro con una striscia dorata vicino ai bordi; da allora il nastro è azzurro, ma conserva la striscia dorata vicino ai bordi. Quando il nastro è indossato da solo, il nastro per la Quarta Classe e oltre incorpora una rosetta blu e oro (celeste fino al 2003), con un lingotto d'oro massiccio per il Gran Cordone, un lingotto d'oro e d'argento per la Seconda Classe , un solido argento