Ufficio dei Servizi Strategici

Article

January 30, 2023

L'Office of Strategic Services (OSS) era un'agenzia di intelligence in tempo di guerra degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale e un predecessore del Bureau of Intelligence and Research (INR) del Dipartimento di Stato e della Central Intelligence Agency (CIA) indipendente. L'OSS è stato costituito come agenzia dei Joint Chiefs of Staff (JCS) per coordinare le attività di spionaggio dietro le linee nemiche per tutti i rami delle forze armate degli Stati Uniti. Altre funzioni dell'OSS includevano l'uso della propaganda, della sovversione e della pianificazione del dopoguerra. Il 14 dicembre 2016, l'organizzazione è stata onorata collettivamente con una Medaglia d'oro del Congresso.

Origine

Prima della formazione dell'OSS, i vari dipartimenti del ramo esecutivo, compresi i dipartimenti di Stato, del Tesoro, della Marina e della Guerra, svolgevano attività di intelligence americane su base ad hoc, senza alcuna direzione, coordinamento o controllo. L'esercito e la marina degli Stati Uniti avevano dipartimenti separati per la decodifica del codice: Signal Intelligence Service e OP-20-G. (Una precedente operazione di decodifica del codice del Dipartimento di Stato, l'MI-8, gestito da Herbert Yardley, era stata chiusa nel 1929 dal Segretario di Stato Henry Stimson, ritenendola una funzione inappropriata per il braccio diplomatico, perché "i signori non t leggere la posta dell'altro.") L'FBI era responsabile delle operazioni di sicurezza interna e anti-spionaggio. Il presidente Franklin D. Roosevelt era preoccupato per le carenze dell'intelligence americana. Su suggerimento di William Stephenson, l'alto ufficiale dell'intelligence britannica nell'emisfero occidentale, Roosevelt chiese a William J. Donovan di redigere un piano per un servizio di intelligence basato sul British Secret Intelligence Service (MI6) e sullo Special Operations Executive (SOE). Dopo aver presentato il suo lavoro, "Memorandum di istituzione del servizio di informazione strategica", il colonnello Donovan fu nominato "coordinatore delle informazioni" l'11 luglio 1941, a capo della nuova organizzazione nota come ufficio del coordinatore delle informazioni (COI). Da allora in poi l'organizzazione è stata sviluppata con l'assistenza britannica; Donovan aveva responsabilità ma nessun potere effettivo e le agenzie statunitensi esistenti erano scettiche se non ostili. Fino a qualche mese dopo Pearl Harbor, il grosso dell'intelligence dell'OSS proveniva dal Regno Unito. Il British Security Coordination (BSC) ha addestrato i primi agenti OSS in Canada, fino a quando non sono state istituite stazioni di addestramento negli Stati Uniti con la guida di istruttori BSC, che hanno anche fornito informazioni su come è stato organizzato e gestito il SOE. Gli inglesi misero immediatamente a disposizione le loro capacità di trasmissione a onde corte in Europa, Africa ed Estremo Oriente e fornirono attrezzature agli agenti fino a quando non fu stabilita la produzione americana. L'Ufficio dei servizi strategici fu istituito da un ordine militare presidenziale emesso dal presidente Roosevelt il 13 giugno 1942, per raccogliere e analizzare le informazioni strategiche richieste dai capi di stato maggiore congiunti e per condurre operazioni speciali non assegnate ad altre agenzie. Durante la guerra, l'OSS ha fornito ai politici fatti e stime, ma l'OSS non ha mai avuto giurisdizione su tutte le attività di intelligence straniera. L'FBI è stato lasciato responsabile del lavoro di intelligence in America Latina, e l'esercito e la marina hanno continuato a svilupparsi e ad affidarsi alle proprie fonti di intelligence.

Attività

L'OSS si è rivelato particolarmente utile nel fornire una panoramica mondiale dello sforzo bellico tedesco, dei suoi punti di forza e di debolezza. Nelle operazioni dirette ebbe successo nel sostenere l'Operazione Torch nel Nord Africa francese nel 1942, dove identificò potenziali sostenitori pro-Alleati e localizzò siti di sbarco. Le operazioni OSS nei paesi neutrali, in particolare Stoccolma, Svezia, hanno fornito informazioni approfondite sulla tecnologia avanzata tedesca. La stazione di Madrid istituì reti di agenti in Francia che sostennero l'invasione alleata della Francia meridionale nel 1944. Le più famose furono le operazioni in Svizzera gestite da Allen Dulles che fornirono ampie informazioni sulla forza tedesca, le difese aeree, la produzione di sottomarini e il V-1 e armi V-2