Lima

Article

May 19, 2022

Lima ( LEE-mə; pronuncia spagnola: [ˈlima]) è la capitale e la città più grande del Perù. Si trova nelle valli dei fiumi Chillón, Rímac e Lurín, nella zona desertica della parte costiera centrale del paese, affacciata sull'Oceano Pacifico. Insieme al porto marittimo di Callao, forma un'area urbana contigua conosciuta come l'area metropolitana di Lima. Con una popolazione di oltre 9,5 milioni di abitanti, Lima è una delle città più grandi delle Americhe. Lima è stata nominata dai nativi nella regione agricola conosciuta dai nativi peruviani come Limaq. Divenne la capitale e la città più importante del Vicereame del Perù. Dopo la guerra d'indipendenza peruviana, divenne la capitale della Repubblica del Perù (República del Perú). Circa un terzo della popolazione nazionale vive nell'area metropolitana. Lima è sede di una delle più antiche istituzioni di istruzione superiore nel Nuovo Mondo. L'Università Nazionale di San Marcos, fondata il 12 maggio 1551, durante il Vicereame del Perù, è la prima università ufficialmente istituita e la più antica ininterrottamente funzionante nelle Americhe. Oggi la città è considerata il centro politico, culturale, finanziario e commerciale del paese. A livello internazionale è uno dei trenta agglomerati urbani più popolati al mondo. Per la sua importanza geostrategica è stata definita città "beta". Giurisdizionalmente, la metropoli si estende principalmente all'interno della provincia di Lima e in una porzione minore, ad ovest, all'interno della Provincia Costituzionale di Callao, dove si trovano il porto e l'aeroporto Jorge Chávez. Entrambe le province hanno autonomia regionale dal 2002. Nell'ottobre 2013, Lima è stata scelta per ospitare i Giochi Panamericani 2019; questi giochi si sono svolti in luoghi all'interno e nei dintorni di Lima e sono stati il ​​più grande evento sportivo mai ospitato dal paese. Ha anche ospitato le riunioni dell'APEC del 2008 e 2016, le riunioni annuali del Fondo monetario internazionale e del Gruppo della Banca mondiale nell'ottobre 2015, la Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici nel dicembre 2014 e il concorso Miss Universo 1982.

Etimologia

Secondo i primi articoli spagnoli, l'area di Lima un tempo era chiamata Itchyma, dai suoi abitanti originari. Tuttavia, anche prima dell'occupazione Inca dell'area nel XV secolo, un famoso oracolo nella valle di Rímac era conosciuto dai visitatori come Limaq (Limaq, pronunciato [ˈli.mɑq], che significa "parlatore" o "oratore" nel quechua costiero che era la lingua principale della zona prima dell'arrivo degli spagnoli). Questo oracolo fu infine distrutto dagli spagnoli e sostituito con una chiesa, ma il nome rimase: le cronache mostrano "Límac" che sostituisce "Ychma" come nome comune per l'area. Gli studiosi moderni ipotizzano che la parola "Lima" abbia avuto origine come gli spagnoli pronuncia del nome nativo Limaq. L'evidenza linguistica sembra supportare questa teoria, poiché lo spagnolo parlato rifiuta costantemente le consonanti occlusive nella posizione finale della parola. La città fu fondata nel 1535 con il nome di Città dei Re (spagnolo: Ciudad de los Reyes), perché la sua fondazione fu decisa il 6 gennaio, data della festa dell'Epifania. Questo nome cadde rapidamente in disuso e Lima divenne il nome preferito della città; sulle più antiche mappe spagnole del Perù, sia Lima che Ciudad de los Reyes possono essere viste insieme. Il fiume che alimenta Lima si chiama Rímac, e molte persone credono erroneamente che ciò sia dovuto al fatto che il suo nome inca originale è "Fiume parlante" (gli Inca parlavano una varietà di quechua degli altopiani, in cui la parola per "chiacchierone" era pronunciata [ˈrimɑq] ). Tuttavia, gli abitanti originari della valle non erano Incas. Questo nome è un'innovazione derivante da uno sforzo della nobiltà di Cuzco in epoca coloniale per standardizzare il toponimo in modo che fosse conforme alla fonologia di Cuzco Quechua. Più tardi, quando gli abitanti originari si estinsero e il quechua locale si estinse, prevalse la pronuncia di Cuzco. Al giorno d'oggi, i locali di lingua spagnola non vedono la connessione tra il nome della loro città e il nome o