Persone Kven

Article

May 19, 2022

I Kvens (Kven: kvääni, finlandese: kveeni, norvegese: kvenar, kvener, svedese: kväner, Sami settentrionale: kveanat) sono una minoranza etnica balto-finnica in Norvegia. Discendevano da contadini e pescatori finlandesi emigrati dalle parti settentrionali della Finlandia e della Svezia nella Norvegia settentrionale nel XVIII e XIX secolo. Nel 1996, ai Kven è stato concesso lo status di minoranza in Norvegia e nel 2005 la lingua Kven è stata riconosciuta come lingua minoritaria in Norvegia.

Nome

L'origine del termine Kven è controversa. Non ci sono prove che i Kven moderni siano discendenti dei Kven menzionati in alcune antiche fonti norvegesi e islandesi. A seguito della firma da parte della Norvegia della Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali nel 1999, il termine Kven è diventato per la prima volta un nome ufficiale, il nome dei discendenti finlandesi con una lunga storia in Norvegia che si considerano membri di quel particolare gruppo etnico minoritario di origine finlandese. C'è una teoria tra alcuni gruppi accademici secondo cui a causa della discriminazione e della soppressione da parte delle autorità norvegesi il termine Kven divenne dispregiativo alla fine del XIX secolo. Pertanto, molti Kven preferirono essere chiamati "kainulaiset". Ma con la rivitalizzazione della cultura Kven negli anni '70, gli stessi Kvens iniziarono a usare il termine. Tuttavia, anche negli anni '90 si è discusso se utilizzare invece i termini norvegesi finne, finsk o finskætted (rispettivamente finlandese, finlandese e di origine finlandese). Tuttavia, oggi il termine Kven è accettato e utilizzato, ad esempio, nel nome dell'organizzazione Kven in Norvegia (Norske Kveners Forbund).

Dati demografici

I Kven furono registrati come un gruppo separato nei censimenti norvegesi nel periodo dal 1845 al 1930. Dal 18° secolo i Kven iniziarono a costituire una parte significativa della popolazione nella Norvegia settentrionale. Nel 1845 il 13,3% della popolazione di Finnmark e il 3,2% di Troms si consideravano Kvens. Nel 1854 i numeri crebbero rispettivamente al 19,9% e al 7,0%. Il picco fu nel 1875, con rispettivamente il 24,2% e il 7,7%. I rapporti furono ridotti rispettivamente al 20,2% e al 3,7%, nel 1890, e al 13,8% e 2,0% nel 1900 (tutti i numeri da). Nel censimento del 1930 c'erano 8.215 Kven registrati a Troms e Finnmark. Nel 1950, 1.439 persone hanno riferito di usare la lingua finlandese a Troms (58 persone) e Finnmark (1.381 persone). Nel 2001, il numero di Kvens è stato stimato tra 10.000 e 15.000 in un'indagine parlamentare sulle minoranze nazionali in Norvegia. Tuttavia, stimare il numero di Kven è difficile poiché non esiste una definizione ufficiale di Kven. Pertanto, altri studi hanno stimato che il numero di Kven sia di circa 50.000-60.000, in base ai criteri secondo cui almeno un nonno parlava Kven. Ma molti di questi possono considerarsi norvegesi o sami o una combinazione.

Storia

I registri fiscali danesi / norvegesi del XVI secolo elencano già alcuni Kven che vivono nel nord della Norvegia. Inoltre, la famosa mappa della Scandinavia di Olaus Magnus del 1539 mostra un possibile insediamento Kven all'incirca tra le odierne Tromsø e Lofoten chiamato "Berkara Qvenar". I Kven di questo periodo sono spesso collegati all'organizzazione Birkarl nel nord della Svezia. In alcuni dei primi documenti i Kvens sono anche raggruppati insieme al popolo Sami, che è il popolo indigeno della Norvegia centrale e settentrionale. La principale immigrazione di Kvens in Norvegia può essere divisa in due periodi. La prima immigrazione avvenne dal 1720 al 1820 circa, quando persone di lingua finlandese dalla Finlandia settentrionale e dalla valle del fiume Torne si trasferirono nei bacini fluviali e alle estremità dei fiordi a Troms e nelle parti occidentali del Finnmark, in luoghi come Polmak, Karasjok, Porsanger, Alta e Lyngen. La seconda immigrazione avvenne dopo il 1820 fino al 1890 circa nelle aree costiere del Finnmark orientale, motivata dal boom dell'industria della pesca nella Norvegia settentrionale. Inoltre, è stato anche più facile arrivare in America da lì che dalla Finlandia settentrionale e molti si sono trasferiti nel Finnmark prima di proseguire