Luglio 2022 Inondazioni negli Stati Uniti

Article

August 17, 2022

A partire dal 24 luglio 2022 e nell'arco di una settimana, diverse aree degli Stati Uniti sono state colpite da numerosi eventi di inondazioni improvvise. Queste aree includevano parti del Missouri e dell'Illinois, in particolare Greater St. Louis, Eastern Kentucky, Southwest Virginia, parti del West Virginia e Las Vegas Valley. Diversi periodi di forti temporali sono iniziati nel Missouri il 24 luglio, culminati durante il 25 e 26 luglio, quando St. Louis ha battuto il precedente record del 1915 per la maggior parte delle precipitazioni in un arco di 24 ore. Il 26 luglio il governatore Mike Parson ha dichiarato lo stato di emergenza. Oltre cento persone hanno dovuto essere salvate dalle inondazioni e almeno una persona è morta. Il 27 e il 28 luglio sono iniziate le inondazioni storiche negli Appalachi centrali, in particolare nel Kentucky, dove è stato dichiarato lo stato di emergenza. Almeno 33 persone sono state uccise in Kentucky, con almeno altre 37 ancora disperse. Alla fine del 28 luglio, un altro evento di inondazione lampo senza precedenti si è verificato a Las Vegas dopo che alcune parti della città hanno visto precipitazioni di oltre un pollice. Gran parte della Strip di Las Vegas è stata inondata, con strade, casinò e parcheggi danneggiati.

Sinossi meteorologica

La mattina del 26 luglio, il Weather Prediction Center (WPC) ha emesso una prospettiva di rischio moderato per piogge eccessive su porzioni del Missouri orientale, dell'Illinois meridionale e dell'Indiana. Entro la fine del 26 luglio, St. Peters ha registrato un totale di 12,8 pollici (330 mm) di pioggia. Anche parti del Kentucky e del West Virginia sono state colpite dalle inondazioni il 26 luglio, comprese le contee di Johnson, Magoffin e Floyd nel Kentucky e le contee di Mingo e McDowell nel West Virginia. Durante le prime ore del 27 luglio iniziarono a formarsi temporali di formazione sul Kentucky orientale , producendo piogge abbondanti periodicamente durante il giorno. Durante la tarda serata e le ore notturne, una fascia più consistente di forti piogge e temporali si è spostata da ovest a est lungo un confine frontale in stallo, provocando successive inondazioni estreme nelle contee di Perry, Knott, Breathitt, Letcher, Leslie, Clay, Owsley, Wolfe, Harlan, Johnson, Magoffin, Floyd e Pike. Inondazioni sono state segnalate anche nel sud-ovest della Virginia, nelle aree delle contee di Wise e Dickenson e nella città indipendente di Norton, che si trovano lungo il confine con il Kentucky. La mattina del 28 luglio, il WPC ha emesso una prospettiva di rischio moderato per precipitazioni eccessive su porzioni del Kentucky centrale e orientale e della Virginia occidentale. Le precipitazioni hanno iniziato a spostarsi verso il West Virginia e il Kentucky centrale il giorno successivo e hanno iniziato a comprendere quasi tutto il West Virginia il 29 luglio. La mattina del 29 luglio, il WPC ha emesso una prospettiva di rischio moderato per precipitazioni eccessive, ma l'ha spostata in Kentucky orientale e quasi tutto il West Virginia. La mattina del 31 luglio, il WPC ha emesso una terza prospettiva di rischio moderato per precipitazioni eccessive su porzioni del Kentucky orientale.

Impatti

Zona di St. Louis

Trenta miglia di Interstate 70 sono state chiuse a causa delle inondazioni. Il Gateway Arch è stato chiuso il 26 luglio a causa delle inondazioni. I danni da inondazione al sistema di trasporto ferroviario leggero MetroLink a St. Louis sono stati stimati in 18-20 milioni di dollari. A St. Peters, dieci cuccioli in un rifugio per animali sono morti a causa dell'alluvione. St. Louis stabilì un nuovo record di precipitazioni nelle 24 ore a oltre 9 pollici (230 mm), battendo il record di 7 pollici (180 mm) dall'uragano Galveston del 1915 . Ciò includeva 7,08 pollici (180 mm) in sole sei ore. Oltre 6.000 residenti hanno perso l'elettricità. Inondazioni improvvise si sono estese all'Illinois lungo il corridoio dell'Interstate 64 nella contea di St. Clair e una casa di cura è stata evacuata a Caseyville.

Virginia Occidentale

Le inondazioni del 26 luglio hanno colpito parti del sud-ovest del West Virginia. Nella contea di Mingo, l'area di Gilbert Creek lungo il confine tra Kentucky/Virginia/West Virginia è stata colpita da diverse case e diversi ponti sono stati spazzati via, limitando l'accesso ad alcune aree. Altre inondazioni si sono verificate anche nella vicina contea di McDowell, oltre ad altre aree. Questo, combinato con ulteriori precipitazioni e inondazioni