Sto andando giù

Article

May 16, 2022

"I'm Goin' Down" è una canzone rock scritta ed eseguita dal cantautore americano Bruce Springsteen. È stato pubblicato il 27 agosto 1985 dalla Columbia Records come sesto singolo dal suo album del 1984 Born in the U.S.A. La canzone è stata registrata con la E Street Band nel maggio 1982 presso lo studio musicale Power Station e co-prodotta da Springsteen, Jon Landau, Chuck Plotkin e Steve Van Zandt. Sebbene Springsteen avesse idee mutevoli sulle canzoni da inserire nell'album, "I'm Goin' Down" è stato infine selezionato per l'inclusione. La registrazione si basa su un'energica performance della band che dà risalto a un suono di batteria pesante. I testi si concentrano sulla frustrazione sessuale in una relazione in deterioramento. Il singolo ha raggiunto il numero 9 negli Stati Uniti e la top 30 in Svezia e Canada. All'uscita dell'album, è stato elogiato dalla critica per la musicalità della band e per la voce e i testi di Springsteen. Successivamente ha ricevuto classifiche favorevoli nelle retrospettive della carriera di Springsteen, tra cui una lista di NME che l'ha definita la sua quarta miglior canzone. Springsteen non ha eseguito spesso la canzone dal tour Born in the U.S.A. Tra il 2002 e il 2017 è apparso su circa il sette percento delle scalette pubblicate sul suo sito ufficiale. "I'm Goin' Down" è stato interpretato da Frank Black and the Catholics, Trampled by Turtles, Free Energy, Vampire Weekend e altri artisti.

Sfondo e registrazione

Il quinto album di Springsteen, The River, fu pubblicato nell'ottobre 1980 e raggiunse il numero 1 nella classifica Billboard Top LPs & Tape. Il suo seguito, Nebraska, iniziò come una serie di registrazioni demo da solista, di cui quindici canzoni furono mixate su una cassetta il 3 gennaio 1982. Quell'aprile iniziò a registrare sessioni presso lo studio musicale Power Station di New York City con il E Street Band, la cui formazione era allora composta da Roy Bittan, Clarence Clemons, Danny Federici, Garry Tallent, Steve Van Zandt e Max Weinberg, con la produzione di Springsteen, Van Zandt, Jon Landau e Chuck Plotkin. Inizialmente registrò una serie di versioni complete di canzoni del Nebraska, tra cui "Atlantic City", "Nebraska" e "Mansion on the Hill". Tuttavia, lui ei suoi co-produttori erano insoddisfatti delle registrazioni. Per guadagnare tempo per decidere l'approccio migliore per queste canzoni, nel maggio 1982 la band aveva iniziato a registrare altro materiale che aveva scritto. "I'm Goin' Down" è stato registrato dal 12 al 13 maggio, con Toby Scott come ingegnere del suono e Billy Straus uno dei suoi assistenti. Nel 2012, Clinton Heylin ha scritto che durante le dieci riprese registrate della canzone, Springsteen ha lasciato che la band "si allontanasse, solo per ridurle nel mix finale". Alla fine, Springsteen pubblicò dieci delle registrazioni da solista della cassetta di gennaio come album Nebraska, uscito nel settembre 1982, e temporaneamente accantonò "I'm Goin' Down" e altre tracce della band di maggio. Nel 1983 registrò più canzoni con la E Street Band, ma stava pensando di utilizzare tracce da solista per il suo prossimo album, che alla fine divenne Born in the U.S.A., come aveva fatto per il Nebraska. L'anno successivo, Landau e Plotkin avevano convinto Springsteen a pubblicare brani della band, inclusi molti del maggio 1982 e un certo numero di canzoni registrate successivamente. A un certo punto, Springsteen non avrebbe incluso "I'm Goin' Down" in Born in the U.S.A., ma in seguito l'ha aggiunto al posto di "Pink Cadillac", che ha usato come lato B di "Dancing in the Dark". ".

Musica, testi e temi

Musica

Una canzone rock, "I'm Goin' Down" è descritta dal collaboratore di Uncut John Lewis come avente un'influenza sulla musica country e "suona [ing] in posti come Johnny Cash". Per altri critici, la canzone contiene elementi rockabilly. Inizia con una breve linea di chitarra in due frasi, seguita dal pesante ritmo di batteria di Weinberg, uno dei componenti più importanti della canzone. I biografi musicali Jean-Michel Guesdon e Philippe Margotin hanno commentato il missaggio "firmato" di Bob Clearmountain della traccia che rende il suono del rullante "[crack] come una frusta". Questi strumenti sono integrati dal basso da