Francia

Article

August 15, 2022

La Francia (francese: [fʁɑ̃s]), ufficialmente la Repubblica francese (francese: République française) è un paese transcontinentale che abbraccia l'Europa occidentale e le regioni e i territori d'oltremare del Sud America e dell'Oceano Atlantico, Pacifico e Indiano. Compresi tutti i suoi territori, la Francia ha dodici fusi orari, la maggior parte di qualsiasi altro paese. La sua area metropolitana si estende dal Reno all'Oceano Atlantico e dal Mar Mediterraneo alla Manica e al Mare del Nord; i territori d'oltremare comprendono la Guyana francese in Sud America, Saint Pierre e Miquelon nell'Atlantico settentrionale, le Indie occidentali francesi e diverse isole dell'Oceania e dell'Oceano Indiano. Grazie ai suoi numerosi territori costieri, la Francia ha la più grande zona economica esclusiva del mondo. La Francia confina con Belgio, Lussemburgo, Germania, Svizzera, Monaco, Italia, Andorra e Spagna in Europa, così come Paesi Bassi, Suriname e Brasile nelle Americhe. Le sue diciotto regioni integrali (cinque delle quali sono all'estero) si estendono su un'area combinata di 643.801 km2 (248.573 miglia quadrate) e oltre 67 milioni di persone (a partire da maggio 2021). La Francia è una repubblica semipresidenziale unitaria con capitale Parigi, la città più grande del paese e principale centro culturale e commerciale; altre grandi aree urbane includono Lione, Marsiglia, Tolosa, Bordeaux, Lille e Nizza. Abitato fin dall'era paleolitica, il territorio della Francia metropolitana fu colonizzato da tribù celtiche conosciute come Galli durante l'età del ferro. Roma annesse l'area nel 51 aC, portando a una distinta cultura gallo-romana che gettò le basi della lingua francese. I Franchi germanici arrivarono nel 476 e formarono il Regno di Francia, che divenne il cuore dell'Impero Carolingio. Il Trattato di Verdun dell'843 divise l'impero, con la Francia occidentale che divenne il Regno di Francia nel 987. Nell'Alto Medioevo, la Francia era un regno feudale potente ma fortemente decentralizzato in cui l'autorità del re era appena percepita. Re Filippo Augusto ottenne un notevole successo nel rafforzamento del potere reale e nell'espansione del suo regno, sconfiggendo i suoi rivali e raddoppiandone le dimensioni. Alla fine del suo regno, il regno era emerso come lo stato più potente d'Europa. Dalla metà del XIV secolo alla metà del XV secolo, la Francia fu immersa in una serie di conflitti dinastici per il trono francese, noti collettivamente come Guerra dei cent'anni, e come risultato emerse una distinta identità francese. Il Rinascimento francese ha visto fiorire l'arte e la cultura, varie guerre con potenze rivali e l'istituzione di un impero coloniale globale, che nel XX secolo sarebbe diventato il secondo più grande al mondo. La seconda metà del XVI secolo fu dominata da guerre civili religiose tra cattolici e ugonotti che indebolirono gravemente il paese. Ma la Francia emerse ancora una volta come potenza culturale, politica e militare dominante in Europa nel XVII secolo sotto Luigi XIV dopo la Guerra dei Trent'anni. Politiche economiche inadeguate, un sistema fiscale iniquo e guerre senza fine (in particolare una sconfitta nella guerra dei sette anni e un costoso coinvolgimento nella guerra d'indipendenza americana), hanno lasciato il regno in una situazione economica precaria entro la fine del XVIII secolo. Ciò fece precipitare la Rivoluzione francese del 1789, che rovesciò la monarchia assoluta, sostituì l'Ancien Régime con una delle prime repubbliche moderne della storia e produsse la Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino, che esprime gli ideali della nazione fino ad oggi. La Francia raggiunse il suo apice politico e militare all'inizio del XIX secolo sotto Napoleone Bonaparte, soggiogando gran parte dell'Europa continentale e stabilendo il Primo Impero francese. Le guerre rivoluzionarie francesi e napoleoniche hanno plasmato il corso della storia europea e mondiale. Il crollo dell'impero iniziò un periodo di relativo declino, in cui la Francia subì una tumultuosa successione di governi fino alla fondazione della Terza Repubblica francese durante la guerra franco-prussiana nel 1870. I decenni successivi videro un periodo