Bucaramanga

Article

August 17, 2022

Bucaramanga (pronuncia spagnola: [bukaɾaˈmaŋɡa]) è la capitale e la città più grande del dipartimento di Santander, in Colombia. Bucaramanga ha la quinta economia per PIL della Colombia, ha il PIL pro capite più alto della Colombia, ha il tasso di disoccupazione più basso e ha la nona popolazione del paese, con 581.130 persone. Bucaramanga ha oltre 160 parchi sparsi per la città ed è stato soprannominato "La Ciudad de Los Parques" ("La città dei parchi") e "La Ciudad Bonita de Colombia" ("La bella città della Colombia"). Bucaramanga è cresciuto rapidamente dagli anni '60, principalmente in località vicine all'interno dell'area metropolitana. Floridablanca, Girón e Piedecuesta sono indissolubilmente legate geograficamente e commercialmente con Bucaramanga, e ora formano tutte insieme l'area metropolitana di Bucaramanga con 1.141.671 abitanti. La città è la base del Colombian Petroleum Institute (ICP), il ramo di ricerca della compagnia petrolifera statale Ecopetrol .

Storia

Girón è stata la prima e più significativa città fondata dai colonizzatori spagnoli nella regione e Bucaramanga (fondata il 22 dicembre 1622) non ha superato Girón in termini di popolazione o importanza economica fino all'inizio del XIX secolo. La città attirò un nucleo di mercanti e avventurieri tedeschi negli anni '60 e '70 dell'Ottocento (il più famoso dei quali era Geo von Lengerke) e le tensioni tra i nuovi arrivati ​​e i mercanti locali divamparono nel 1879, quando l'evento chiamato "La Culebra Pico de Oro" ( Si è verificato il serpente dal becco d'oro). Con la riorganizzazione politica del 1886, Bucaramanga sostituì Socorro come capitale del dipartimento. La regione (sebbene non la città stessa) fu devastata dalla guerra civile del 1899-1902, comunemente nota come Guerra dei Mille Giorni, che fece crescere Bucaramanga solo modestamente nella prima metà del 20° secolo.

Clima

Bucaramanga si trova su un altopiano nella Cordillera Orientale delle Ande colombiane e molti residenti occupano terre instabili che scendono ripidamente dalla meseta. In direzione ovest, il Rio de Oro Canyon si trova a un'altitudine di 600 metri (2.000 piedi) sul livello del mare. In direzione est, la catena andina si erge in alte vette, raggiungendo quasi 3.700 metri (12.100 piedi) slm nel luogo conosciuto localmente come "Paramo de Berlin". La città si trova a 7°08′N 73°08′W. L'area metropolitana ufficiale comprende i comuni di: Girón, Piedecuesta e Floridablanca, ma Lebrija ospita l'aeroporto di Bucaramanga ed è comunemente considerata parte della grande Bucaramanga. Nonostante la recente urbanizzazione, tutti e quattro i comuni limitrofi contengono vaste aree rurali. Sotto la classificazione climatica di Köppen, Bucaramanga presenta un clima monsonico tropicale, sebbene una versione notevolmente fresca del clima. La città è leggermente troppo secca per un clima da foresta pluviale tropicale, poiché il suo mese più secco di gennaio ha una media di poco meno di 60 mm (2 pollici) di pioggia. Sebbene la sua altitudine non sia considerata molto alta, il clima di Bucaramanga non è né caldo né freddo, essendo la temperatura media di 22 gradi Celsius. Rispetto alle città alla stessa altitudine media (come Cali), Bucaramanga ha temperature diurne molto più fresche, a causa del vento freddo che scende dalle cime orientali; le sue temperature notturne non sono fredde, a causa dell'aria calda proveniente dal canyon. Questi fenomeni rendono l'oscillazione termica giornaliera più stretta che in altre città colombiane.

Bandiera municipale

La bandiera municipale di Bucaramanga è stata disegnata dallo storico Gustavo Gomez Mejia. Composto da due strisce verdi con una gialla al centro. Al centro c'è un disco blu, circondato da un cerchio rosso. Nel mezzo del disco blu c'è una stella bianca. Nel cerchio rosso è scritta la seguente leggenda: "Sotto l'azzurro del suo cielo e difeso dal generoso sangue dei suoi figli, Bucaramanga si apre ai quattro orizzonti della madrepatria".

Stemma comunale

Le parole Montani Sempre Liberi sono latine per "gli alpinisti sono sempre liberi".

Demografia

Secondo Th