Annemiek van Vleuten

Article

August 17, 2022

Annemiek van Vleuten (8 ottobre 1982) è una ciclista su strada professionista olandese, che attualmente corre per l'UCI Women's WorldTeam Movistar Team. Nel 2011, ha vinto la Coppa del mondo su strada femminile e nel 2018 è stata la vincitrice dell'UCI Women's World Tour. È la vincitrice 2017 e 2018 della cronometro ai Campionati del mondo su strada UCI. Nel 2018 ha conquistato sia i punti che la classifica assoluta del Giro Rosa, considerata la corsa a tappe più prestigiosa del calendario del ciclismo su strada femminile. Solo due giorni dopo ha conquistato la corona alla quinta edizione di La Course by Le Tour de France, una gara ciclistica femminile di alto profilo svoltasi in Francia, il 17 luglio 2018, prolungando il suo titolo 2017. Nel 2019 è diventata Campionessa del Mondo UCI Road Race. Nel 2021, alle Olimpiadi di Tokyo ritardate dalla pandemia di COVID-19, ha vinto la medaglia d'oro nella cronometro e l'argento nella corsa su strada.

Primi anni

Prima di iniziare una carriera nel ciclismo, van Vleuten ha studiato all'Università di Wageningen e si è laureata in epidemiologia nel 2007. Ha iniziato a pedalare dopo che un infortunio al ginocchio l'ha costretta a smettere di giocare a calcio.

Carriera

Insieme a Ellen van Dijk, Marianne Vos e Loes Gunnewijk, van Vleuten ha rappresentato l'Olanda nella corsa su strada femminile alle Olimpiadi estive del 2012, che è stata vinta da Vos. Ha anche partecipato ai Giochi Europei 2015 per i Paesi Bassi, nel ciclismo, in particolare la cronometro femminile; van Vleuten ha vinto una medaglia di bronzo. Il 7 agosto 2016, mentre era in testa alla corsa su strada ai Giochi Olimpici 2016, van Vleuten si è schiantato di testa durante la discesa da Vista Chinesa dopo aver mancato il tempismo dei freni di una curva stretta, 12 km (7,5 mi) prima del traguardo. L'incidente ha provocato il suo ricovero in ospedale con tre fratture vertebrali lombari e una grave commozione cerebrale. Sebbene fosse fuori gara a causa di gravi infortuni, la sua compagna di squadra Anna van der Breggen ha portato a casa la medaglia d'oro per l'Olanda. Nonostante le sue ferite, van Vleuten stava andando in bicicletta entro dieci giorni dall'incidente e un mese dopo è tornato vincente alle competizioni, ottenendo la vittoria assoluta e due vittorie di tappa al Belgium Tour 2016. Nel 2017 van Vleuten è diventato il campione del mondo ITT a Bergen, risultato che ha ripetuto l'anno successivo a Innsbruck. Il 2018 è stato un anno di grande successo per van Vleuten, che ha vinto il Giro Rosa, La Course di Le Tour de France e la classifica finale dell'UCI Women's World Tour. Ha concluso la stagione 2018 con un totale di 13 vittorie. Nel 2019 è diventata la campionessa del mondo della corsa su strada ad Harrogate dove ha corso da sola per 100 km della corsa di 149 km trattenendo i gruppi di inseguitori. Nel luglio 2021, è stata una delle quattro ciclisti olandesi che hanno gareggiato nei 137 chilometri (85 miglia) -lunga corsa olimpica femminile su strada a Tokyo, dove ha vinto la medaglia d'argento nella corsa, tagliando il traguardo a 75 secondi dall'austriaca Anna Kiesenhofer. Con circa 60 chilometri (37 miglia) rimasti in gara, van Vleuten si è schiantato, ma è rientrato in gara. Il suo attacco a 2,1 chilometri (1,3 miglia) dall'arrivo le ha assicurato il secondo posto. Quando van Vleuten ha terminato la gara, ha festeggiato pensando di aver vinto, poiché non sapeva che Kiesenhofer fosse davanti a lei. Tre giorni dopo, è diventata campionessa olimpica vincendo la medaglia d'oro nella cronometro. Nell'ottobre 2021, van Vleuten si è schiantato nella prima Parigi-Roubaix Femmes, rompendosi l'osso del pube in due punti.

Risultati principali

Cronologia dei risultati della classificazione generale

Cronologia dei risultati della gara di un giorno

Cronologia dei risultati del campionato principale

Vedi anche

Elenco dei ciclisti olimpici olandesi

Riferimenti

Collegamenti esterni

Annemiek van Vleuten a Cycling Archives Annemiek van Vleuten a ProCyclingStats Annemiek van Vleuten a Quoziente ciclistico Annemiek van Vleuten all'Olympedia Annemiek van Vleuten alle Olimpiadi su Sports-Reference.com (archiviato) Annemiek van Vleuten su The-Sports.org