Guerra anglo-spagnola (1585–1604)

Article

June 27, 2022

La guerra anglo-spagnola (1585-1604) fu un conflitto intermittente tra i regni di Spagna e Inghilterra che non fu mai dichiarato formalmente. La guerra fu punteggiata da battaglie ampiamente separate e iniziò con la spedizione militare inglese nel 1585 in quelli che allora erano i Paesi Bassi spagnoli sotto il comando di Robert Dudley, conte di Leicester, a sostegno della resistenza degli Stati Generali al dominio spagnolo degli Asburgo. Gli inglesi ottennero una vittoria a Cadice nel 1587 e respinsero l'Armada spagnola nel 1588, ma poi subirono pesanti battute d'arresto nell'Armada inglese nel 1589 e nelle spedizioni Drake-Hawkins e Essex-Raleigh rispettivamente nel 1595 e nel 1597. Altre due armate spagnole furono inviate nel 1596 e nel 1597, ma queste fallirono per la Spagna principalmente a causa del tempo avverso e della scarsa pianificazione. La guerra si bloccò all'inizio del XVII secolo durante le campagne nei Paesi Bassi, in Francia e in Irlanda. Fu portato a termine con il Trattato di Londra, negoziato nel 1604 tra i rappresentanti del nuovo re di Spagna, Filippo III, e il nuovo re d'Inghilterra, Giacomo I. Inghilterra e Spagna accettarono di cessare i loro interventi militari nei Paesi Bassi spagnoli e l'Irlanda, rispettivamente, e gli inglesi posero fine alla corsa in alto mare.

Cause

Nel 1560, Filippo II di Spagna dovette affrontare crescenti disordini religiosi poiché il protestantesimo guadagnava aderenti nei suoi domini nei Paesi Bassi. Come difensore della Chiesa cattolica, cercò di reprimere il nascente movimento protestante nei suoi territori, che alla fine esplose in un'aperta ribellione nel 1566. Nel frattempo, i rapporti con il regime di Elisabetta I d'Inghilterra continuarono a deteriorarsi, in seguito al suo ripristino della supremazia reale. sulla Chiesa d'Inghilterra attraverso l'Atto di supremazia nel 1559; questa era stata istituita per la prima volta da suo padre Enrico VIII e revocata dalla sorella Maria I, moglie di Filippo. L'atto è stato considerato dai cattolici come un'usurpazione dell'autorità papale. Gli appelli dei principali protestanti inglesi a sostenere i ribelli protestanti olandesi contro Filippo aumentarono ulteriormente le tensioni così come i disordini cattolico-protestanti in Francia, che videro entrambe le parti sostenere le opposte fazioni francesi. A complicare le cose erano le controversie commerciali. L'attività dei marinai inglesi, iniziata da Sir John Hawkins nel 1562, ottenne il tacito sostegno di Elisabetta, anche se il governo spagnolo si lamentava che il commercio di Hawkins con le sue colonie nelle Indie Occidentali costituisse contrabbando. Nel settembre 1568, una spedizione di schiavi guidata da Hawkins e Sir Francis Drake fu sorpresa dagli spagnoli e diverse navi furono catturate o affondate nella battaglia di San Juan de Ulúa vicino a Veracruz nella Nuova Spagna. Questo impegno inasprì le relazioni anglo-spagnole e l'anno successivo gli inglesi trattennero diverse navi del tesoro inviate dagli spagnoli per rifornire il loro esercito nei Paesi Bassi. Drake e Hawkins hanno intensificato la loro corsara come un modo per rompere il monopolio spagnolo sul commercio atlantico. Francis Drake intraprese un viaggio corsaro dove alla fine circumnavigò il globo tra il 1577 e il 1580. I porti coloniali spagnoli furono saccheggiati e furono catturate numerose navi tra cui il galeone del tesoro Nuestra Señora de la Concepción. Quando la notizia delle sue imprese raggiunse l'Europa, i rapporti di Elisabetta con Filippo continuarono a deteriorarsi. Subito dopo la crisi di successione portoghese del 1580, il sostegno inglese fu fornito ad Antonio, priore di Crato, che combatté poi nella sua lotta con Filippo II per il trono portoghese. Filippo in cambio iniziò a sostenere la ribellione cattolica in Irlanda contro le riforme religiose di Elisabetta. I tentativi di Filippo ed Elisabetta di sostenere le fazioni opposte furono sconfitti. Nel 1584, Filippo firmò il Trattato di Joinville con la Lega cattolica di Francia per fermare l'ascesa del protestantesimo lì. Nei Paesi Bassi spagnoli, l'Inghilterra aveva segretamente sostenuto la parte delle Province Unite protestanti olandesi, che stavano combattendo per l'indipendenza dalla Spagna. In