Azione di fallimento

Article

June 30, 2022

L'azione di Faial o la battaglia dell'isola di Faial fu uno scontro navale che ebbe luogo il 22-23 giugno 1594 durante la guerra anglo-spagnola in cui la grande e ricca caracca portoghese da 2.000 tonnellate Cinco Chagas fu distrutta da una flotta inglese dopo un lungo e aspra battaglia al largo dell'isola di Faial nelle Azzorre. La caracca, che si dice fosse una delle più ricche mai salpate dalle Indie, andò perduta in un'esplosione che negò le ricchezze agli inglesi, oltre che ai portoghesi e agli spagnoli.

Sfondo

In virtù dell'Unione iberica, il Trattato anglo-portoghese del 1373 era sospeso e, poiché la guerra anglo-spagnola era ancora in corso, la navigazione portoghese era un obiettivo equo per la marina e i corsari inglesi. Alla fine del 1593 il conte di Cumberland, sperando di capitalizzare il successo della cattura della Madre de Deus; preparò a proprie spese tre navi da 250 a 300 tonnellate, con due ponti di artiglieria ciascuno e un totale di 420 marinai e soldati. Questi erano il Royal Exchange, di proprietà di London Merchants, William Holliday, Thomas Cordell e William Garraway e di cui George Cave era capitano, il Mayflower - vice ammiraglio al comando di William Anthony e il Sampson, al comando di Nicholas Downton. C'era anche un pinnace di supporto, il Violet.: 128 Il 6 aprile 1594 salparono da Plymouth, diretti alle Azzorre. Durante il viaggio vagarono per le coste del Portogallo e della Spagna, catturando un certo numero di navi. Al largo di Viana do Castelo, in Portogallo, è stata catturata una barca da 28 tonnellate mentre si dirigeva verso l'Angola portoghese. Vicino alle isole di Berlengas furono prese altre tre caravelle portoghesi e spagnole, una delle quali aveva dodici mozziconi di vino spagnolo e un'altra una piccola cassa d'argento. Questi furono rimandati in Inghilterra con equipaggi premiati a bordo della Violet mentre il resto della flotta continuò verso le Azzorre. Speravano di evitare la flotta spagnola di Alonso de Bazán che era alla ricerca di Cumberland, dopo la sua mancata intercettazione due anni prima.: 130 Il 22 giugno 1594, mentre si avvicinavano all'isola di Faial, il Mayflower vide presto una grande vela avvicinarsi a loro e si rese conto che si trattava di un'enorme caracca portoghese. La caracca era la Cinco Chagas ("Cinque ferite") ed era una caracca di trentadue cannoni, 2000 tonnellate, partita da Goa diretta in Portogallo nel 1593, sotto il comando di Francisco de Mello , uno dei "più grandi naus che siano mai stati nella Carreira, carico di grandi ricchezze e pietre preziose e tutto il meglio dell'India". La flotta in partenza da Goa aveva incluso Santo Alberto e Nossa Senhora da Nazareth; entrambi hanno provocato perdite fatali e sono stati arenati sulla costa del Mozambico. Cinco Chagas ha preso a bordo il carico in diamanti e altre gemme preziose che era stato recuperato dalle due navi perdute, così come i loro 400 passeggeri e membri dell'equipaggio, di cui 230 schiavi.: 45  Tra loro c'erano anche due VIP: Nuno Velho Pereira, l'ex governatore coloniale del Mozambico e Dom Braz Correia, il capitano della flotta di ritorno dalle Indie. I Chaga fecero scalo a Luanda, nell'Angola portoghese, per rifornimenti, dove imbarcarono più schiavi che costituivano più bocche da sfamare. Quando i Chagas raggiunsero le Azzorre, la malattia aveva reclamato quasi la metà del complemento, molti dei quali erano donne e bambini, e gran parte del cibo era stato gettato in mare per alleggerire la nave durante le tempeste al largo del Sud Africa.: 47  La caracca tentò di raggiungere l'isola di Corvo per ricostituire queste vettovaglie perdute, ma i venti contrari lo impedirono, e così virò verso Faial. Subito dopo, tuttavia, le vedette di Chagas avvistarono le navi inglesi e si prepararono alla battaglia.

Battaglia

A mezzogiorno tutte e quattro le navi si scambiarono bordate e raffiche di moschetti in una battaglia che durò quasi un giorno intero. Le navi inglesi tentarono di salire a bordo della Cinco Chagas ma furono respinte dal numero maggiore di portoghesi. Mentre le vittime aumentavano su entrambi i lati, i ponti della caracca erano ingombra di morti e feriti. La battaglia è andata avanti